Intervista ai NoGuru

loading...

Il 25 settembre uscirà “Milano Original Soundtrack”, debutto dei NoGuru, nuova formazione formata da 4/6 dei mitici e indimenticabili Ritmo Tribale (Andrea Scaglia, Alex Marcheschi, Andrea “Briegel” Filipazzi, Luca Talia Accardi), più Xabier Iriondo (Afterhours, Six Minute War Madness) e Bruno Romani (ricordate i Detonazione?). Risponde Andrea “Briegel” Filipazzi, bassista.

– Inizierei con la domanda: perché nel 2000 si sono sciolti i Ritmo Tribale? Sembrerebbe una domanda ovvia, scontata, ma la propongo perché io, come forse tanti altri giovani, ho conosciuto i Ritmo solamente qualche anno dopo il loro scioglimento, ignaro di quello che successe all’epoca.

– Lo scioglimento dei Ritmo é stato una sorta di evento naturale. Dopo 15 anni di carriera, 7 dischi pubblicati e centinaia di concerti in Italia e all’estero siamo giunti a un punto in cui abbiamo sentito la necessità di fermarci.

– “Resurrezione brucia di sale”, cantate nella canzone che apre il disco. Ritornare in attività sotto un altro nome è senz’altro una scelta molto coraggiosa.

– Qualche anno fa ci siamo ritrovati a fare qualche prova insieme. Abbiamo fatto anche un paio di reunion molto divertenti con i Ritmo, in occasione dell’uscita della raccolta “Uomini 1988-2000”. Poi abbiamo continuato a vederci in sala prove cercando di ritrovare la “vibra” giusta. Abbiamo cercato un nuovo sound e abbozzato dei nuovi pezzi che poi, lentamente, sono diventati le canzoni che oggi ritrovi nell’album dei NoGuRu. Abbiamo scelto di ripartire dall’inizio con un nuovo progetto che fosse diverso da quello precedente. “Milano Original Soundtrack”, a livello sonoro e di composizione, credo che sia piuttosto distante da quello che facevano i Ritmo, sebbene quattro sesti di quel gruppo abbiamo suonato nel disco. E’ stato molto stimolante iniziare un nuovo percorso musicale, completamente libero e indipendente da quello precedente.

– In un’intervista rilasciata nel 2007, in occasione dell’uscita dell’antologia “Uomini 1988-2000” e delle relative date di supporto dal vivo, diceste che avevate contatto anche Edda, ma lui non se la sentiva. Aggiungeste: “L’importante è che ora sta bene”. Avete sentito Edda negli ultimi tempi? Cosa ne pensate di “Semper biot”, suo esordio solista?

– Sì, lo abbiamo sentito e visto più volte dal vivo. “Semper biot”? Un disco che solo Edda poteva fare.

– Molti hanno cantato di Milano: Lucio Dalla (“Milano che come un uccello, gli sparano, ma anche riprende il volo”), Timoria (“ma Milano non è l’America, sento un grido e i sogni piano muoiono”), Marta sui tubi (“Milano esibizionista e introversa, Milano che non sembra mai essersi persa”), Afterhours (“Milano non è la verità”) Edda (“Sapessi com’è strano essere tossicodipendente di Milano“). Come vivete Milano?

– È la nostra città, per certi versi stimolante, per altri deprimente, sicuramente stressante.

– La canzone Perle ai porci, visto l’atmosfera e quel flauto di memoria prog, mi ha ricordato alcuni momenti della colonna sonora di “Milano Calibro 9”.

Perle ai porci é uno pezzo nato da una jam session di qualche anno fa impreziosita dal flauto di Bruno Romani e si adatterebbe perfettamente a un film come “Milano Calibro 9”. In realtà tutto l’album, per noi, é una sorta di colonna sonora della nostra città. I ritmi frenetici e il rumore del traffico milanese sono rinvenibili in tutto il disco.

– Che tipo di repertorio proporrete dal vivo? Ci sarà spazio anche a brani dei Ritmo Tribale?

– La scaletta dal vivo sarà composta dai pezzi di “Milano Original Soundtrack” e da un paio di cover. Non credo che suoneremo pezzi dei Ritmo. Proverò a iniziare a sorpresa Hanno tradito… sono sicuro che, almeno Alex, mi seguirà…

– Come si svolgerà la promozione di “Milano Original Soundtrack”?

– Il giorno 21 settembre (data di uscita) alle ore 18.00 saremo alla FNAC di Milano, dove suoneremo un sei/sette pezzi dell’album e presenteremo il disco. La sera stessa, poi, daremo un party al Rock’n’Roll sempre a Milano, per festeggiare questo ritorno sulle scene. Continueremo poi il 22 a Verona, il 24 a Genova, sempre alle FNAC, e poi in ottobre a Torino a Roma e a Firenze. Prima data del tour a Milano, il 21 ottobre al Tunnel.

Marco “C’est Disco” Gargiulo per Mag-Music

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *