le ROSE – s/t

loading...

Le ROSE a Roma. Sotto il Colosseo. Sotto il mondo. Sopra il mondo. Nel mondo. Roma caput mundi. Roma ladrona. Roma sei immensa. Troppo Immensa. Roma non si discute, Roma si ama. Roma ti amo. “ROMA nun fa la stupida stasera , damme ‘na mano a faje di de si”. “Roma bella, tu, le muse tue, asfalto lucido, arrivederci Roma , monetina e voilà”. Il mondo ci guarda. Gli altri ci guardano. Maledetti invidiosi. Uomini inutili. Uomini dannati. Le ROSE non hanno le spine. Le ROSE hanno le spine di gomma. Le ROSE hanno un cuore. Un cuore di plastica, ovviamente. “Rose rosse per te ho comprato stasera e il tuo cuore lo sa cosa voglio da te”. “Rose su rose, tutti premi per te non aver dubbi sei un re”. E chi più ne ha più ne metta.

Le ROSE sono due. Le ROSE sono Andrea Noce e Flavio Scutti. Le ROSE e l’esordio discografico. L’omonimo esordio. David Bowie di “Pin Ups” è comodamente schiacciato nel booklet. Ed è già amore. Ed è già il paradiso. Duecento metri sopra il cielo. L’amplesso infinito. Il coito infinito. Il godimento totale. Qui si muore. Qui si rinasce. Il Duca non si tocca, il Duca si ama. E basta. Le ROSE negli ottanta. Sempre loro, gli ottanta. Solo che il punk non è mai morto. Siamo tutti punk. Siamo tutti pop. Madonna. Le spalline e una felpa infilata nei pantaloni. La vita alta. Una serie di spille. La lacca. I capelli cotonati, colorati. Lo spray infinito. Il pranzo è servito. Kiss me Kiss me, Licia. I Bee Hive. Le ROSE amano i Matia Bazar (Entusiasmo). Le ROSE amano Donatella Rettore (Non urlare). Le ROSE amano Diana Est (Schumann). Le ROSE amano il pop. Le ROSE amano il punk. Fiumi di tastiere. Fiumi di sintetizzatori. Il sintetizzatore. La magia.

Le ROSE, nove brani, l’amore per gli ottanta in quaranta minuti. L’amore per il pop in quaranta minuti. Il pop al posto del sangue. Firma Pippola Music. Le ROSE e il loro esordio. Le ROSE e il cuore di plastica. Ne vogliamo ancora. Vogliamo ancora tante ROSE.

Francesco Diodati per Mag-Music

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *