Lastaria: Nasce una casa editrice a porte aperte

loading...

Lastaria. Specializzata in best seller internazionali

lestaria

Quasi mezzo milione di copie vendute in Germania per i primi due libri che saranno pubblicati dalla nuova casa editrice romana.
Nello spazio web della Lastaria, la possibilità di seguire le diverse fasi di produzione dei titoli di prossima pubblicazione. E presto una sede in co-working.

Dentro L’Is: dieci giorni nello “Stato Islamico” e Chi semina vento raccoglierà tempesta, con queste due pubblicazioni da quasi mezzo milione di copie vendute in Germania si presenterà sul mercato italiano la casa editrice Lastaria, a partire dal prossimo maggio.
Due opere che entrano nel vivo del dibattito internazionale, offrendo approfondimenti inediti sul tema del terrorismo.
Jürgen Todenhöfer, infatti, autore di Dentro L’Is, è l’unico giornalista occidentale che ha avuto accesso al Califfatoed è tornato indenne; della sua esperienza si sono occupate numerose testate giornalistiche di tutto il mondo, tra cui BBC e CNN. L’opera ha venduto, soltanto in Germania, 350.000 copie e sta per essere pubblicata in diversi Paesi del mondo. In Italia uscirà il 19 maggio.
Michael Lüders, invece, è uno dei maggiori esperti europei di Medio Oriente e nel suo Chi semina vento raccoglierà tempesta, affronta le contraddizioni delle politiche occidentali in Oriente.
Inchieste giornalistiche, best seller internazionali, ma anche opere pluripremiate per lo spiccato valore letterario, comporranno il catalogo della Lastaria, che avrà come filo rosso il tema della contemporaneità.
E sempre dalla contemporaneità prendono forma anche le iniziative speciali ed il sito web della casa editrice (www.lastaria.it). Quest’ultimo è stato concepito come una finestra dentro la redazione, che condurrà i visitatori/lettori in un viaggio tra le diverse fasi di realizzazione di un libro. Non soltanto una vetrina dove esporre i prodotti finiti, quindi, ma uno spazio in cui poter consultare i resoconti delle riunioni di redazione, le informazioni preliminari sui titoli in valutazione, lo stato di avanzamento delle trattative in corso e gli ulteriori step che portano dalla scelta alla pubblicazione di un’opera.
Dello stesso tenore, l’iniziativa che riguarderà la nuova sede della casa editrice, che sarà inaugurata entro la fine del 2016. Lastaria, infatti, sarà la prima casa editrice italiana che disporrà di una sede concepita come uno spazio aperto al pubblico, in cui sarà previsto il co-working. Un luogo, quindi, dove sarà possibile studiare o lavorare in un contesto di condivisione dell’ambiente professionale, pur mantenendo un’attività indipendente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *