Le tendenze degli italiani nel Fitness

loading...

Gli italiani sono sedentari oppure sono malati di fitness? La crisi sta modificando le tendenze in fatto di allenamento degli italiani?

Tendenze Fitness in Italia

Le tendenze degli italiani in tema di benessere rappresentano una curiosità che non riguarda solo le abitudini degli italiani, ma riguarda anche il loro benessere, l’innalzamento della qualità della vita e della durata della vita stessa. Per questo cerchiamo di analizzarle con lo staff di UpSport!

Secondo uno studio pubblicato da una delle aziende leader nel settore delle vendite di attrezzi sportivi, la Technogym, basato su un campione di circa 1.000 persone suddivise in 25 paesi dell’Unione Europea, l’Italia e la Francia risultano addirittura i due Paesi più sani. Il calcolo è basato sull’IMC (ovvero sull’Indice di Massa Corporea), dove un individuo è in salute quando si trovi in un indice compreso tra i 18.5 e i 25, mentre tra i 25 e i 30 si è in sovrappeso e sopra i 30 si è obesi.

L’Italia e la Francia sono risultati i paesi con l’indice di massa corporea più basso, rispettivamente pari a 24.3 per l’Italia e pari a 24.5 per la Francia. Ben 20 paesi europei sui 25 presi in considerazione dallo studio, sono risultati essere in sovrappeso: Malta registra un IMC pari a 26,6, la Grecia pari a 25,9, la Finlandia pari a 25,8, il Lussemburgo pari a 25,7 e l’Ungheria pari a 25,6.

Se gli italiani risultano, pertanto, tra i più sani in tal senso, non può stupire il fatto che per alcuni il fitness sia divenuto finanche una vera e propria malattia. Ben 60.000 persone, stando allo studio compiuto dal dottor Pierluigi De Pascalis, soffrono di una patologia chiamata vigoressia. Si tratta di una patologia molto seria, in quanto non porta chi ne soffre solo a fare molto sport, ma a praticare dell’attività sportiva in maniera compulsiva, spingendosi oltre il limite, con comportamenti che possono arrecare danni molto gravi a chi ne soffre, danni addirittura peggiori rispetto alla vita sedentaria.

I comportamenti posti in essere da tali individui compromette la loro salute poiché si sottopongono a regimi alimentari malsani e ad allenamenti che non hanno nulla a che vedere con il fitness. Inoltre, tale patologia può addirittura portare ad avere problemi sociali o nella coppia (alcuni soggetti smettono di avere rapporti sessuali, considerandoli uno spreco di ormoni).

Crescente il numero di persone che si costruisce una palestra in casa

Nonostante l’elemento patologico che abbiamo appena visto, gli italiani rappresentano comunque dei soggetti abbastanza attivi: il 30 % degli italiani, secondo una statistica ISTAT, svolge attività sportiva, di cui il 10 % è regolarmente iscritto in palestra.

A crescere nell’ultimo periodo sono sicuramente le persone che si stanno costruendo una palestra fai da te in casa, acquistando alcuni attrezzi che possono permettere di svolgere i principali esercizi. Prendere dei manubri, una cyclette o un tapis roulant, una sbarra per le trazioni, oppure ancora piccoli elastici, costa molto meno di una iscrizione trimestrale in palestra e permette a chiunque di fare sport, anche le persone che hanno poco tempo a causa del lavoro. Inoltre, per ulteriore risparmio, è possibile sfruttare gli oggetti che si hanno in casa per fare tanti esercizi: ad esempio è sufficiente impilare dei libri e saltarli per un ottimo allenamento sul fiato.

Una ulteriore tendenza che si sta sviluppando moltissimo, riguarda il running che sta prendendo sempre più piede. Si tratta di uno sport che possono fare tutti, anche chi crede di non avere abbastanza resistenza: basta seguire un allenamento progressivo molto graduale, partendo anche da un solo minuto di corsa e 2 di passeggiata veloce, per raggiungere in poche settimane dei risultati molto interessanti e curare il proprio fitness.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *