Su Facebook arriva la prima Social Exhibition dedicata ad Assassin’s Creed Origins

Il nuovo gioco di Ubisoft e i misteri dell’antico Egitto diventano ispirazione per 10 tra i migliori game artist italiani che firmano l’esposizione ‘AC GameArt

Dieci giovani concept e game artist, un videogioco diventato leggenda e una storia mitologica che diviene musa ispiratrice: si chiama ‘AC GameArt’, la prima exhibition in chiave social che vive sulla pagina Facebook di Assassin’s Creed, il gioco di Ubisoft in uscita il 27 ottobre con il nuovo atteso capitolo, Assassin’s Creed Origins.

Dal digital painting alla pittura classica, dal digital sculpting alla photomanipulation, fino ad arrivare ai video interattivi: le forme di espressione dell’era contemporanea diventano strumenti per intraprendere un viaggio interattivo tra i personaggi, i segreti, il fascino e la storia dell’Egitto tolemaico, celebrando il mito di Assassin’s Creed.

Il videogioco sviluppato da Ubisoft è ambientato in Egitto, alla metà del I sec. a.C., tra la fine della dinastia dei Tolomei, di cui Cleopatra è l’ultima esponente, e l’inizio della dominazione romana. In un contesto in cui il mondo occidentale si appresta a un cambiamento epocale, le trasformazioni, gli intrighi e i misteri dell’Antico Egitto diventano oggetto d’ispirazione per tutte le arti. La social exhibition è frutto di un progetto sviluppato da Ubisoft e Neoludica Game Art Gallery ed è finalizzata a coinvolgere e promuovere i concept e game artist italiani, sviluppando un percorso artistico interattivo che possa vivere e diffondersi in rete. Le opere dei 10 autori saranno esposte a Lucca Comics & Games, il festival internazionale di fumetto, cinema di animazione, illustrazione e gioco.

Debora Ferrari di Neoludica commenta l’iniziativa:

Assassin’s Creed è un raffinato contenitore di storia, arte e immaginazione. È un videogioco che ha raggiunto tutte le forme multimediali, dal fumetto al cinema, per raggiugere il suo vasto pubblico e diventare terreno fertile per la nascita di altra arte: la Game Art.

A caratterizzare la social exhibition è la commistione di tecniche espressive differenti: ne è un esempio la tecnica mista su cartone con fusaggine, carbone e gesso con cui è stata realizzata l’opera di Samuele Arcangioli,legata al tema delle divinità egizie, sviluppate su una serie di bozzetti cartacei riguardanti le fusioni uomo-animale e un bozzetto su cartone in grande formato.

Lo scopo è quello di ricreare il mito e le sue rappresentazioni, umane e bestiali: il gatto cosmico, Bastet, e il falcone di Horus prendono forma nelle dimensioni colossali degne di un’epopea.  Rivivono nella social exhibition anche alcuni dei più iconici personaggi storici, come Cleopatra, frutto del lavoro di Claudia Gironi, che ha realizzato un disegno a mano libera con Photoshop che trae ispirazione dall’affascinante nonché tragica vita di Cleopatra e i suoi intrighi con Giulio Cesare e Marco Antonio. L’opera di Francesco Delrio s’intitola“Animus Origins” ed è stata creata con la tecnica della Photomanipulation. 

Attraverso un processo di fotomanipolazione, il capo della Sfinge e i colossi di Memnone, vengono decostruiti, privati della fisica, della gravità, della consistenza, in un’anticamera onirica fatta di codice, uno e zero, linguaggio binario. “Mysteries, Intrigues and ThreatsDove tutto ebbe inizio” è il titolo dell’artwork di Federico VavalàUsando come tecnica il 3D sculpting e il matte painting, l’artista rappresenta l’antico Egitto, terra intrisa di sangue e misteri, plasmata da lotte senza fine in nome di miti dimenticati.

Ubisoft ha inoltre deciso di promuovere il contest “La Porta Del Tempo”, organizzato da Neoludica Game Art Gallery, in collaborazione con Lucca Comics & Games, che si impegna nell’obiettivo di dar voce a numerosi artisti e studenti appassionati della saga di Assassin’s Creed. L’obiettivo è selezionare circa 40 autori, che attraverso le loro opere inedite realizzate in digitale raccontino il mondo di Assassin’s Creed Origins e i suoi personaggi. Le opere verranno esposte nella prestigiosa location del Baluardo San Regolo, in occasione di Lucca Comics & Games 2017 e pubblicate sull’artbook a cura di TraRari TIPI edizioni.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.