Delirium – Il nome del vento

Delirium-Il_Nome_Del_Vento-Frontal (FILEminimizer)Dopo la pubblicazione dell’album (e loro capolavoro) “III: Viaggio negli arcipelaghi del tempo” del 1974, i Delirium si sciolgono tra il disinteressamento totale di pubblico e critica. Nei primi anni ‘90, complice un nuovo interesse stuzzicato da alcuni nuovi arrangiamenti dei loro pezzi storici, il gruppo si riforma e comincia ad esibirsi regolarmente dal vivo. Nel 2007, danno alle stampe – l’etichetta è la celebre Black Widow Records di Genova – il live “Vibrazioni notturne“, che sancisce il loro ritorno ufficiale.

“Il nome del vento” è la loro nuovissima uscita discografica (targata nuovamente Black Widow Records) che, finalmente, ci mostra un gruppo rinato, pieno di ispirazione e di linfa vitale. Affiatato. Non sono stati lasciati soli nel plasmare quest’ennesima fatica. A dargli man forte il loro storico paroliere (precisamente da “Lo scemo e il villaggio”, secondo lavoro orfano del carismatico Ivano Fossati) Mauro La Luce, la splendida voce di Sophya Baccini e quella di alcuni ex-amici come Mimmo Di Martino (loro ex-chitarrista) e Stefano “Lupo” Galifi dei Museo Rosenbach; e un quartetto d’archi che ci riporta alle atmosfere di “III…”.

Tastiere e flauto ci portano indietro nel tempo, precisamente all’album precedente, poiché viene ripresa Dio del silenzio (In un attimo di eternità/sono la fiamma che non muore mai…). Questo l’incipt del disco.

La title track ci accompagna in atmosfere sognati, incantate, dove la voce di Mimmo Di Martino unita a quella di Sophya Baccini ci conducono in sinuosità magiche, complici anche gli archi, che giocano un ruolo cardine. Si giunge poi a Verso il naufragio, interessante brano guidato dal sax di Grice che sfocia in un tributo/citazione di Theme One dei maestri Van der Graaf Generator. Momenti ricchi di pathos sono anche L’acquario delle stelle, Profeta senza profezie e , sopratutto, la suite Dopo il vento, oltre 9 minuti di sano genio creativo.

Un gradito, anzi, graditissimo ritorno.

Marco Gargiulo

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *