Diaframma – Doria 83, Napoli 19/11/9

I Diaframma di Federico Fiumani sono un autentico cavallo di razza dell’underground italiano, qui (assolutamente) non ci piove. Su disco, dal vivo, riescono a trasmettere un’energia dinanzi alla quale non si riesce a restare indifferenti.

Prosegue il tour di “Difficile da trovare” nei vari club dello stivale. Il Doria 83 di Napoli è sold-out e si sente e vede benissimo (dico solo una cosa: un calore da pazzi!). Fiumani è sempre un ragazzino quando sale sul palco, la grinta e la passione non danno segni di cedimento nonostante l’età che avanza (siamo alla soglia del mezzo secolo). E’ un vero e proprio esempio per le nuove generazioni.

Affiancata da una straordinaria sezione ritmica (Lorenzo Alderighi al basso e Lorenzo Moretto alla batteria) il signor Diaframma ci regala, in un’ora e passa di grande rock italiano, il meglio dei suoi vent’anni di carriera: dagli esordi crepuscolari della new-wave italiana (Altrove, Elena, Impronte, l’immancabile Siberia e la stupenda Amsterdam) agli episodi legati alla tradizione italiana (e cantautoriale) come 3 volte lacrime o Labbra blu (una delle più belle canzoni mai scritte da Fiumani). Bis finale, richiesta da tutti i presenti, Adoro guardarti.

Poche parole: stupendi Diaframma.

Lorenzo (Alderighi, ndr), com’è la vita del musicista?” “E’ una vita da ragazzini”.

Foto di Marco Gargiulo

Marco Gargiulo

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.