E’ morto l’attore Gastone Moschin: uno degli storici protagonisti della saga Amici miei

Un altro grande attore del nostro cinema, del nostro teatro e anche della storia della televisione che ci lascia.

gastone-moschin-morto

Gastone Moschin

Aveva 88 anni Gastone Moschin, storico e grande attore di cinema, teatro e televisione, l’attore era ricoverato da alcuni giorni presso l’ospedale Santa Maria di Terni dove purtroppo si è spento. Una lunga carriera alle spalle e da molti ricordato come l’architetto Rambaldo Melandri della famosa saga di film Amici miei.

Moschin era nato l’8 giugno del 1929 a San Giovanni Lupatoto in provincia di Verona. La carriera d’attore era iniziata negli anni cinquanta a teatro, aveva lavorato con la compagnia dello Stabile di Genova, con quella del Piccolo di Milano e con quella dello Stabile di Torino. Nel 1983, formerà una propria compagnia con la quale porterà in scena Goldoni (Sior Todero brontolon), Miller (Uno sguardo dal ponte), Cechov (Il gabbiano).

Negli anni Cinquanta approda al cinema sia come doppiatore che come attore. Il debutto nel 1955 in La rivale di Anton Giulio Majano, l’esordio nella commedia all’italiana quattro anni dopo con L’audace colpo dei soliti ignoti di Nanni Loy. Ma è del 1962 il ruolo che gli permette di emergere come interprete, quello di Carmine Passante in Gli anni ruggenti, il film del 1962 diretto da Luigi Zampa e ispirato a L’ispettore generale di Gogol.


Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.