Thony – Birds

La pellicola virziana “Tutti i santi giorni” le ha dato una grande spinta. Ma Federica Victoria Caiozzo, in arte Thony, tra qualche demo e quel “With the Green in My Mouth” che ha visto la pubblicazione solo in rete, è nella voce che ha la sua caratteristica base, che non passa facilmente inosservata. Se questo “Birds” sia da considerare o meno il suo esordio ufficiale poco importa, perché è il raggiungimento di un nuovo sbocco, suddiviso in quattordici momenti, per lo più brevi, dove si mescolano dolci ballate folk d’autore cantate da una voce calda e affascinante, a metà tra Cat Power (Promises, Flower Blossom), Rachael Yamagata (Time Speaks, Dim Light) e addirittura PJ Harvey (la title-track e Sam, l’una l’opposta dell’altra), su arrangiamenti minimali, a tratti giocosi (Quick Steps), senza nulla togliere a dei toccanti intermezzi strumentali (Blue Wolf, Near to Zero, Birds Interlude) dove la chitarra della stessa si fonde con un contributo non da poco conto come quello di Leonardo Milani e Andrea Ruggiero, rispettivamente tastiere e violino. Tutti elementi che, visto l’ottimo livello di un’opera del genere, confermano il fatto che di Thony ne sentiremo ancora parlare, molto presto.

Gustavo Tagliaferri

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *