Rassegna stampa dall’Italia del 7 novembre: il dopo elezioni Sicilia

In primo piano le reazioni politiche post elezioni in Sicilia.

rassegna-stampa-news-elezioni

Beppe Grillo

La rassegna stampa con le notizie più importanti di oggi dall’Italia.

Polizia e carabinieri hanno eseguito 50 misure cautelari a seguito a un’inchiesta su presunti condizionamenti da parte della ‘ndrangheta negli appalti banditi dal Comune di Brancaleone, nel Reggino. I reati vanno dall’associazione mafiosa e dall’estorsione all’illecita concorrenza con violenza e minaccia, alla turbata libertà degli incanti, alla falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici ed alla violenza a pubblico ufficiale.

La sinistra ha fallito e il voto in Sicilia rappresenta un esempio di quello che gli italiani dovranno scegliere tra qualche mese: “l’alternativa fra il nostro centrodestra moderato, liberale, cristiano, e il Movimento Cinque Stelle con il suo linguaggio d’odio, di rancore sociale, di progetti deliranti per l’economia”. Così Silvio Berlusconi commentando i risultati del voto in Sicilia.




La vigilanza bancaria affidata alla Bce ha introdotto “medesimi elevati standard” per le banche del Continente e “un settore bancario più forte e resistente” e in grado di assorbire gli shock. Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, sottolineando inoltre che per risolvere il problema dei crediti deteriorati è necessario “uno sforzo comune fra vigilanza bancaria, autorità di regolamentazione e autorità nazionali”.

“Vi siete battuti come leoni, avete ottenuto un risultato che ha restituito ad ognuno la sua vera faccia”. Così Beppe Grillo, dal suo blog, commenta il risultato delle elezioni siciliane. “E’ impossibile negare quel senso di amarognolo che proviamo nel profondo – ha quindi proseguito il leader M5s -, deriva da una corsa per la vittoria la cui cifra più evidente è stata l’entusiasmo”.

È rimasto chiuso in un pacco per ben 4 giorni, ma ne è uscito vivo. È l’incredibile storia di un gattino che, da Lecce, è finito in un magazzino Ups di Vicenza. Dopo diverse ore, i dipendenti dell’azienda sono riusciti a metterlo in salvo e a rintracciare la proprietaria che, giovedì 2 novembre, ha erroneamente chiuso il micio nella scatola. Ora la gatta è ricoverata per essere reidratata, ma, fortunatamente, gode di ottima salute. La padrona arriverà da Lecce per riportarla a casa.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.