Rassegna stampa dal mondo del 12 novembre: Trump chiede aiuti contro la Corea

In primo piano ancora il viaggio di Trump e la situazione in Corea.

rassegna-stampa-news-mondo

La rassegna stampa delle notizie più importanti di oggi dal mondo.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha nuovamente fatto appello a “tutte le nazioni responsabili” affinché agiscano per contribuire a fermare la minaccia nucleare e missilistica nordcoreana. “Vogliamo progressi, non provocazioni – ha aggiunto il presidente in una conferenza congiunta con il presidente vietnamita Tran Dai Quang ad Hanoi – e vogliamo stabilità, non caos. Gli Stati Uniti – ha detto ancora – vogliono la pace, non la guerra”.

Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha sottolineato “l’importanza di preservare la sovranità e la stabilità” del Libano, in un colloquio telefonico con l’omologo libanese Michel Aoun incentrato sulla situazione nel Paese dopo le dimissioni del premier Saad Hariri. Lo riferisce un comunicato dell’Eliseo, riportato dai media francesi. Macron ha inoltre ribadito “l’appello affinché i dirigenti politici libanesi abbiano libertà di movimento”.



Il presidente vietnamita Tran Dai Quang ha detto, durante la conferenza stampa con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che il suo Paese vuole risolvere la disputa nel Mar Cinese meridionale con negoziati pacifici. Trump si e’ offerto di fare da mediatore nella disputa che divide Vietnam, Cina e altri quattro Paesi contendersi in tutto o in parte un’area di mare considerata strategica.

Una fazione dello Stato islamico (Isis) attiva in Somalia si è molto rafforzata nel corso dell’ultimo anno, ricevendo fondi da Siria e Iraq. E’ quanto si si legge in un rapporto Onu sulla Somalia. Si tratta della fazione guidata da Sheikh Abdulqader Mumin, presa di mira la scorsa settimana nella prima operazione messa a segno dagli Stati Uniti nel Corno d’Africa contro l’Isis.

Il presidente americano Donald Trump ha sostenuto che il suo collega cinese Xi Jinping avrebbe accettato di inasprire le sanzioni contro la Corea del Nord in risposta al programma militare di Pyongyang. “Il presidente cinese Xi ha dichiarato che inasprirà le sanzioni contro la Corea del Nord”, ha twittato Trump da Hanoi, ultima tappa del suo viaggio in Asia.



La Warner Bros. TV Group ha sospeso Andrew Kreisberg, produttore di “Supergirl”, “Arrow” e “The Flash”, per accuse di molestie sessuali nei confronti di 19 tra ex e attuali dipendenti. L’azienda fa sapere di considerare “in maniera seria tutte le accuse di cattiva condotta”. Le accuse contro il produttore sono state rivelate dalla rivista Variety e Kreisberg ha replicato sostenendo di aver solo rivolto commenti “su come erano vestite le donne”.

La polizia anti-sommossa filippina è intervenuta con i cannoni ad acqua per impedire a centinaia di manifestanti di protestare davanti all’ambasciata Usa di Manila per l’arrivo del presidente, Donald Trump. Lo riferisce l’Independent online. “Basta con l’imperialismo”, “Scaricare Trump”, sono alcuni dei cartelli in mano ai dimostranti bloccati dalla polizia in tenuta anti-sommossa.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *