La segretaria di Goebbels, su History la storia della segretaria di Hitler

Una vicenda simbolica che manda un avvertimento inquietante in tempo di nuovi razzismi

Nichilismo, egoismo, opportunismo. Sono queste le parole chiave della vita della protagonista del documentario La segretaria di Goebbels, in onda il 26 gennaio alle 21.00 su History (in esclusiva su Sky al canale 407). Nata e vissuta a Berlino, Brunhilde Pomsel aveva appena compiuto 22 anni quando, nel 1933, il partito nazionalsocialista prese il potere in Germania. Ma è nel ’42, quando diventerà la segretaria del Ministro della Propaganda Joseph Goebbels, che la sua vita cambierà per sempre: per anni batte diligentemente delle parole di odio sui tasti della sua macchina da scrivere, ma non alza un dito per fermare l’orrore nazista. Si sente innocente, ma lo è?

Intervistata poco prima di morire, ormai ultracentenaria, la Pomsel si racconta nel documentario con sincerità: “Io non ero il tipo che opponeva resistenza. Non avrei mai osato farlo. Io ero una codarda”.  Ricostruisce l’adesione al nazismo (“non seguivo la politica, ma mi iscrissi al partito nazista. Perché lo feci? Ma perché lo facevano tutti”), il lavoro alle dipendenze di Goebbels (“era incredibilmente vanitoso, sicuro di sé e arrogante”), la Seconda Guerra Mondiale e i giorni finali del nazismo, trascorsi insieme agli altri gerarchi nel bunker sotto Berlino, dove venne catturata dai sovietici. La Pomsel offre uno sguardo unico, tagliente e sincero sui meccanismi del regime totalitario nazionalsocialista, ma offre soprattutto la possibilità di riflettere su quali mostruose conseguenze può avere, sull’intero genere umano, il semplice gesto di voltare la testa dall’altra parte.La segretaria di Goebbels verrà trasmesso durante la programmazione che History dedicherà al Giorno della Memoria.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.