Quale vestito indossare per il primo colloquio di lavoro

Il primo colloquio di lavoro è un momento sicuramente importante per chi è alla ricerca di una nuova occupazione. Una situazione in cui ogni dettaglio deve essere curato nei minimi dettagli, al fine di garantire una buona impressione a quello che potrebbe essere il proprio futuro datore di lavoro.

Il primo giudizio è diventato fondamentale soprattutto oggi in cui, vista la crisi che ancora imperversa, la competizione per i posti di lavoro vacanti risulta più agguerrita che mai.

Numerosi studi condotti sul tema indicano che il linguaggio verbale incide solo per il 10% nella comunicazione, risulta quindi importante giocarsi le proprie migliori carte durante i primi secondi del colloquio, momenti in cui il selezionatore inquadra il candidato ed effettua una prima selezione d’istinto.

Di conseguenza risulta importante indossare il giusto abbigliamento, che permetta di fornire una corretta impressione, cosa non sempre facile da mettere in pratica. Quando parliamo di moda e abbigliamento maschile gli esperti di Boggi Milano possono sicuramente fornirvi indicazioni giuste sul corretto outfit da indossare. Grazie all’ampia scelta di abiti su misura, camicie uomo, pantaloni casual ed eleganti e accessori di vario genere, Boggi Milano è a vostra completa disposizione per fornirvi, presso le varie boutique dislocate sul territorio, consigli per avere un aspetto elegante e ricco di stile, anche per coloro che devono affrontare un importante colloquio o impegno di lavoro.

Una delle indicazioni che gli esperti di moda forniscono per queste situazioni, è quella di indossare abiti in cui ci si senta a proprio agio, ma che permettano al contempo di rispettare il codice di abbigliamento utilizzato da quella determinata azienda. Secondo un sondaggio commissionato dalla società di recruiting TheLadders.co.uk , 4 selezionatori su 10 scelgono i candidati basandosi sul dress code, un concetto, denominato “enclothed cognition”, sostenuto anche  dagli studiosi della Northwestern University, secondo cui l’abbigliamento avrebbe il potete di condizionare la percezione di sé.

Questo dimostra come l’attenzione al dettaglio sia diventato un fattore essenziale nel mondo del lavoro, ed è dai singoli particolari che si celano gli indizi relativi all’accuratezza, ordine e affidabilità, caratteristiche che ricercano i selezionatori.

L’importante, per i candidati di un colloquio, è quello di informarsi adeguatamente circa l’azienda presso la quale devono sostenere il colloquio di lavoro, individuando il giusto equilibrio tra il look per far risaltare al meglio la propria personalità e quello richiesto dall’ambiente di lavoro.

Passando ad alcune indicazioni pratiche, un fattore molto importante per la scelta di abiti e accessori è rappresentato dal colore. Nell’abbigliamento maschile colori quali il blu e il grigio sono ottimali per queste situazioni, mentre vanno evitati colori più sgargianti.

Per chi vuole personalizzare il proprio look, mantenendo un aspetto formale, è consigliato abbinare accessori nelle svariate tonalità del blu, nel bordò, marrone e verde, facendo attenzione che questi ultimi non siano troppo vistosi.

Per quello che riguarda le fantasie e tessuti, potete utilizzare cravatte dallo stile casual, tinta unita o con piccoli disegni, scegliendo colori scuri o classici ed evitando, anche qui, colori o accessori troppo stravaganti. Infine, per la scelta della giusta scarpa da indossare, sceglietene un paio pulito e non usurato, evitando possibilmente le sneakers in favore di un modello classico stringato, dal colore abbinato a quello della cintura.

Ricordate che è necessario presentarsi con vestiti puliti e stirati, evitando di indossarne di troppo stretti. Presentatevi con capelli e barba in ordine, assicuratevi che le vostre mani siano curate e, infine, siate voi stessi!

loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *