Il tour italiano di Mark Knopfler previsto per la prossima estate

Nel 2019 Mark Knopfler, il fondatore dei Dire Straits, tornerà per un nuovo tour europeo dopo tre anni dall’uscita dell’album Tracker : ”Down the road wherever” che è anche il titolo del nono lavoro da solista in uscita il 16 novembre e che è stato anticipato dalla pubblicazione del singolo “Good on you son”, un inno a chi ce l’ha fatta nonostante le difficoltà, come spiega lo stesso Knopfler.

L’album potrebbe uscire in triplo vinile e presenta 14 nuove canzoni ispirate a una ampia gamma di argomenti tra cui gli inizi con i Dire Straits a Deptford.

La tournèe partirà il 25 aprile da Barcellona e terminerà a luglio nel nostro Paese, con 7 date, da Milano a Roma a Verona.

Nei concerti il sultano dello swing ci emozionerà insieme alla sua band,composta da dieci bravissimi elementi, e con la quale si è esibito nei precedenti tour : Guy Fletcher (tastiere), Richard Bennett (chitarra), Jim Cox (piano), Mike McGoldrick (flauto), John McCusker (violino e cittern), Glenn Worf (basso), Danny Cummings (percussioni) e Ian Thomas (batteria). I nuovi elementi sono Graeme Blebins (sax) e Tom Walsh (tromba).



Nella scaletta sono previsti brani del nuovo album, il cui titolo deriva da una strofa di “One song at the time”, che a sua volta è un modo di dire di Chet Atkins, suo amico chitarrista, e pezzi indimenticabili che hanno reso i Dire Straits tra le band mondiali più acclamate di tutti i tempi. Per Knopfler i concerti sono l’apice della scrittura e composizione dei brani, dove non vede l’ora di esibirsi perchè la partecipazione e l’interagire dal vivo dei musicisti e del pubblico è la parte migliore di tutto il lavoro.

Mark Knopfler, scozzese di nascita ma inglese di adozione, in agosto ha compiuto 69 anni, è tra i principali esponenti del rock, il suo stile dalla inconfondibile impronta poetica e dal tocco magico, ha venduto milioni di copie, rimanendo sempre in vetta alle classifiche mondiali di tutti i tempi sia con i Dire Straits che come solista.

Ha reso immortali, con le sue dita, pezzi come Sultan of Swing, Romeo and Juliet, Tunnel of love, Brothers in arms, Walk on life. La sua indiscutibile destrezza nell’uso della chitarra gli sono valsi tre dottorati honoris causa in musica oltre all’Onorificenza di Ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico. Nonostante ciò, il carattere introverso lo portano lontano dalle logiche di mercato e a mantenere un profilo basso.

Di seguito le date e le location italiane:

10 maggio : Mediolanum Forum di Assago (Milano)

13 luglio : Lucca Summer Festival (Lucca)

17 luglio : Palazzina di Caccia di Stupinigi, Nichelino (Torino)

18 luglio : Arena della Regina, Cattolica (Rimini)

20 luglio :Terme di Caracalla (Roma)

21 luglio Terme di Caracalla (Roma)

22 luglio Arena di Verona.

I biglietti si potranno acquistare da sabato 3 novembre dalle 10.00 su Ticketone e sul sito di dalessandro e galli.com.

Da martedì 6 novembre alle ore 10.00 in tutti i punti vendita Ticketone.     

Intanto già da sabato 27 ottobre a venerdì 2 novembre, in collaborazione con Virgin Radio, saranno disponibili le prevendite online in anteprima. Registrandosi sul sito della radio verrà inviato un codice che renderà possibile l’acquisto in anteprima su Ticketone.it.

Sempre a proposito della musica della band internazionale, nei mesi di novembre e dicembre i DSL Dire Straits Legacy, una rock band britannica formatasi nel 1977, con la passione per la musica dei Dire Straits, e con l’intento di portare la musica del celebre gruppo a tutti gli appassionati, si esibiranno in una serie di concerti europei, tra cui varie città italiane.

L’anno scorso è arrivato il primo tour mondiale, che li ha visti esibirsi con successo in Francia, Svizzera, Lussemburgo, Sudamerica con una serie di sold-out in molte città.

Di seguito le date e le location:

20 novembre Assago (Mi), Teatro della Luna
21 novembre Padova, Gran Teatro Geox
23 novembre Brescia, Gran Teatro Morato
24 novembre Firenze Obihall

26 novembre Palermo, Teatro Golden
27 novembre Catania, Teatro Metropolitan
29 novembre Bari, Teatro Team
3 dicembre Roma, Teatro Sistina
5 dicembre Bologna, Teatro Europauditorium

Con il recente ingresso di Trevor Horn – rinomato produttore della sua generazione e vera leggenda dell’industria musicale (anche grazie alle sue storiche collaborazioni con gli Yes e i Buggles di “Video Killed the Radio Star) – in veste di bassista, la formazione di questo tour è composta dai componenti storici Alan Clark (tastiere, hammond e cori), Danny Cummings (percussioni e cori) e Phil Palmer (chitarre), insieme alla strepitosa sezione ritmica formata da Trevor Horn (basso) e Steve Ferrone(batteria), con gli italiani Marco Caviglia (voce e chitarra) e Primiano DiBiase (tastiere). 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.