The Black Heart Rebellion – Har Nevo

Questo lavoro mette in luce tutto il valore della Church of Ra, collettivo di artisti belgi votati all’esplorazione musicale attraverso un approccio multiculturale e innovativo.

I The Black Heart Rebellion si dimostrano all’altezza compiendo un piccolo miracolo musicale.

Già noti per l’album “Monologue“, datato 2008, il quintetto belga è riuscito ad ampliare gli orizzonti della loro produzione con l’intento di far tesoro di quanto sperimentato con il precedente disco, e aumentare enormemente la verticalità dei brani pubblicati. Tale sforzo ha generato un modello di musicalità mistico-introspettiva di grande potenza evocativa, un piccolo lago crepuscolare la cui profondità si avvicina agli abissi degli oceani.

Tutto l’album sembra appartenere a una realtà lontana ma in grado di richiamare alla nostra coscienza degli archetipi profondamente connaturati alla nostra identità, facendo vibrare le corde più profonde dell’animo umano di nostalgia e inquietudine.

Il chitarrista Goethals, capace di far galleggiare il proprio strumento tra incertezza e convinzione, ci offre quella fitta coltre di nebbia da cui è avvolto “Har Nevo“. Il merito di tale atmosfera dark è da attribuire a Verhoye e Bryon che, padroneggiando con maestria basso elettrico e percussioni, hanno scandito il tempo di un’era indefinita e misteriosa con grande tecnica e apparente semplicità

Come accennato, “Har Nevo”, più che un album, potrebbe esser definito come un’esperienza realizzatasi in tempi arcaici e luoghi remoti, avvolti dal fumo d’incenso e dal mistero dell’ignoto, tra migrazioni di popoli in deserti sconfinati, paure e speranze.

Sofferenza e preghiera, in questo lavoro, trovano una connotazione esistenziale, esaltate dall’esplorazione meticolosa di una natura musicale primitiva ma profondamente elegante e ricercata. La traccia di apertura ne è un esempio chiarissimo, tra percussioni tribali, rumori silvani e l’affanno di Abramo, conteso tra peccato e redenzione, che ci invita ad affrontare questo lungo e faticoso viaggio verso la salvezza del nostro corpo e della nostra anima.

Adrian Nadir Petrachi

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.