A Dog To A Rabbit – s/t

ADTAR cover

E’ un disco strano e poliedrico questo dei A Dog To A Rabbit, trio fiorentino nato del 2007 e arrivato al primo album.
Il lavoro sembra diviso in due parti. La prima ha sonorità molto vicine all’indie, in particolare la voce ricorda molto come linee ed effettistica gruppi come gli Strokes, ma senza le chitarre tipiche del genere, mentre nella seconda metà c’è un passaggio netto a sonorità molto più dure in pieno stile grunge.
E credo sia questa la pecca di un lavoro dove si finisce per trovarsi disorientati, in quanto il disco più che un album vero e proprio pare un collage di EP che vede la band in momenti diversi.
E’ comunque nella seconda parte che la band dà il meglio di se, tirando fuori una compattezza e una forza di suono molto interessanti, dove su tutto dominano corpose chitarre che guidano tutte le canzoni.
Infatti, il punto di forza del trio è proprio quello di essere una formazione grunge capace di macinare note come uno schiacciasassi, sprigionando energia da ogni poro e, se non fosse per la prima parte, saremmo di fronte ad un grande EP.
Va detto che è comunque il primo lavoro di un gruppo che dimostra potenzialità non da poco (la conclusiva Like a play ne è un segno), ma occorre muoversi in una direzione ben precisa, peraltro in parte già trovata.
Aspettiamo il prossimo lavoro e un po’ più di maturità e a quel punto le casse del vostro stereo rischieranno di saltare!

Daniele Bertozzi per Mag-Music

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *