Angelina Jolie a sostegno del film afghano “Hava, Maryam, Ayesha” in anteprima al Festival di Venezia

Oggi, venerdi 6 settembre, in anteprima al Lido di Venezia, il primo film indipendente afghano Hava, Maryam, Ayesha, diretto dalla regista Sahraa Karimi. Candidato alla 76esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia per Orizzonti. La prima regista donna di Kabul è anche la prima e unica donna afghana ad aver conseguito un dottorato di ricerca nel campo del cinema. Per questo la celebre attrice di Hollywood, Angelina Jolie, ha inviato un messaggio di sostegno al film e il cinema afgano.

Hava, Maryam, Ayesha, racconta la storia di tre donne afghane di diversa estrazione sociale, residenti a Kabul, che devono affrontare grandi sfide. Hava, una donna incinta legata alle tradizioni, della quale non importa niente a nessuno e vive con i suoceri. La sua unica gioia consiste nel parlare con il bambino che ha in grembo. Maryam, una colta giornalista televisiva, sta per divorziare dal marito infedele, il quale scopre che aspetta un bambino. Ayesha, una ragazza di diciotto anni, accetta di sposare il cugino, poiché il ragazzo che l’ha messa incinta è scomparso dopo aver saputo della sua gravidanza. Per la prima volta, ciascuna di loro deve risolvere il proprio problema da sola.

https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

I commenti di Sahraa Karimi: “Ringraziamo Alberto Barbera e il Festival di Venezia per aver invitato il mio film e per averci dato l’opportunità di portare l’attenzione dei problemi del mio paese che si trova ad affrontare – in particolare la necessità di garantire i diritti fondamentali delle donne in Afghanistan. La parità di genere è fondamentale per un paese che vuole ottenere prosperità e pace”. 

L’attrice e regista statunitense Angelina Jolie, vincitrice di due Premi Oscar, in un messaggio di sostegno alla regista, al cast e a tutta la troupe del film, ha detto: “Un film commovente sulla difficile vita di giovani donne in un paese come l’Afghanistan. In questa pellicola vediamo come la grazia, la bellezza e lo spirito delle donne afghane cercano di portare avanti il matrimonio, l’amore, l’amicizia, la famiglia e la maternità. Ogni film realizzato in Afghanistan è un trionfo, in un momento in cui il futuro dell’Afghanistan è in bilico, ci ricorda tutto ciò che è in gioco per milioni di donne afghane, che meritano la libertà, l’indipendenza e la sicurezza di fare le proprie scelte – nelle loro case e in tutta la società nel suo complesso“.

Загрузка...
Giornalista, appassionato di arte, cultura e sopratutto di cinema. Ha partecipato ai festival cinematografici più esclusivi e importanti al mondo. Un'attivista impegnato costantemente in azioni concrete di sensibilizzazione della cultura digitale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: