“Milano adagio”, vivere la città con lentezza e relax di Teresa Monestiroli

Sempre difficile se non impossibile pensare ad una città come Milano, una città rilassante, da prendere con lentezza che aiuterebbe certamente a vivere la città in maniera diversa, a scoprirne i contorni, i colori, i profumi e chissà magari anche i cattivi odori.

Oggi le grandi città sono sinonimo soprattutto di velocità, frenesia, spesso ansia e stress ma la scrittrice Teresa Monestiroli nel suo libro, che oggi vi presentiamo come “consiglio di lettura“, ci conduce in un viaggio alla scoperta di una Milano possibilmente lenta, rilassante, andando adagio appunto.

Milano adagio non é esattamente la classica guida ai luoghi e ai locali della città ma una visione alternativa della città tra chiostri e bistrot, musei, cinema e panchine.

Milano adagio regala il gusto di perdersi dentro l’elegante lentezza della città, per ritrovare, a ogni angolo, un po’ di voi stessi.

Milano Adagio di Teresa Monestiroli

Teresa Monestiroli è nata, vive e lavora a Milano. Laureata in filosofia, dopo dieci anni da redattore nella cronaca milanese de la Repubblica ha scelto l’attività di freelance e oggi si occupa di cultura e società. Ha scritto due libri: Adagio urbano (Editrice Compositori) e Lisciare le orecchie a un bracco e altri piccoli gesti antistress (Fabbri Editori); ha curato tre edizioni della Guida dei ristoranti di Milano de la Repubblica e nel 2017 ha aperto il blog adagiourbano.com.

Загрузка...
Blogger a tempo pieno. Appassionato di televisione con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre, prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.