I Cani – Aurora

I Cani - Aurora42, 11 t.

Sono tornati I Cani. Dopo il grande successo dei primi due dischi, Niccolò Contessa è tornato a indossare i panni di quel libero pensatore che osserva la realtà e ne descrive i lati più turpi con lucida perfidia, ma tante cose sono cambiate. Il Contessa di Aurora abbandona le coordinate spazio-temporali del passato: oggi guarda gli uomini da un’angolazione nuova e diversa, fino a scoprirli piccoli e tremendamente deboli. Contessa è cresciuto, se volete invecchiato. E la sua riflessività è più triste. Il ritmo battente scompare, le chitarre quasi: Aurora è un disco spoglio, di suoni morbidi, di atmosfere rarefatte e di pezzi lenti che esigono di essere cantati a squarciagola. Dal Contessa cinico si è passati a un Contessa sentimentale, che canta d’amore e fallimenti, parla di sentimenti, solitudine e perdizione. Ma, soprattutto, della fine nei suoi tratti essenziali, non di “una fine”. Le sue elucubrazioni si traducono in un disco intimamente tragico, ma parecchio ispirato: basti pensare alla title track, folle descrizione romantica del viaggio di un pacchetto di dati digitali. Tutti i singoli sono nella prima metà dell’opera, dai sogni sfumati di Baby Soldato, all’ottima Il posto più freddo, che, con la sua elettronica minimale, diventa manifesto dei nuovi Cani. La chiosa è affidata a Sparire, testamento artistico che ferma il tempo durante gli ultimi secondi di vita di un universo in dissoluzione. Aurora è un disco molto diverso da Glamour e da Il sorprendente album d’esordio de I Cani: divide e dividerà il pubblico, probabilmente i fan di vecchia data lo giudicheranno troppo scarno, troppo essenziale, magari troppo pop. Ma, in fin dei conti, Contessa scrive testi d’una ricercatezza e d’una profondità ben superiore rispetto al passato. E musicalmente innova con consapevolezza, per piacersi e non (solo) per piacere, facendo di Aurora il suo disco più maturo e, paradossalmente, anche più coraggioso.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.