Lili Refrain – 9

Lili Refrain - 9Nei posti più bui e chiusi del nostro animo, c’è qualcuno che suona. Dal canto mio, preferirei che quest’oscura colonna sonora fosse suonata da Lili Refrain, “OneWomanGuitarBand” proveniente dalla Capitale.

Il suo debutto ufficiale, “9”, è un disco strano, un qualcosa che sfugge alle normali e scomode classificazioni. Articolato in tre sezioni (“Invocazione”, “Iniziazione” e “Incantesimo”), la nostra Lili ci porta per mano nei territori oscuri della sua arte: isolazionismo e virtuosismo chitarristico, loop e esplorazione della voce come uno strumento. Un paragone che viene da fare, per via dell’uso delle sovraincisioni chitarristiche e per le atmosfere angoscianti, è quello con le composizioni di Akira Ayamaoka, responsabile degli incubi sonori del celebre videogame “Silent Hill”. Degno d’importanza anche lo splendido packaging in cui è avvolto questo lavoro (stampato in sole 333 copie).

Un lavoro coraggioso e importante. Sentirete parlare presto di Lili Refrain.

Marco Gargiulo

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *