Sancta Sanctorum – The Shining Darkness

Sancta Sanctorum - The Shining DarknessSteve Sylvester non sa starsene fermo con le mani in mano.

I Death SS sono fermi (o sciolti, non si è ancora capito. Per qualcuno sono sciolti dal 1987…), gli Opus Dei, poverini, hanno avuto problemi con sua santità il Vaticano (tutte le copie del debutto, uscito il 30 aprile, distrutte dalla guardia di finanza per via del nome usato…) ed eccolo ora uscire con un nuovo progetto denominato Sancta Sanctorum, partorito assieme al suo vecchio amico Thomas Hand Chaste, batterista dei primissimi Death SS, del Paul Chain Violet Theatre, e infine dei Witchfield.

Galeotte furono le registrazioni di “Sleepless”, album dei Witchfield uscito l’anno scorso che, come ci disse Thomas in occasione di un’intervista, fecero riavvicinare i due.

The Shining Darkness” (Black Widow Records) è quindi il frutto dell’unione degli animi di questi due artisti: animi in continuo movimento, personalità diverse, stili diversi. Non sono da soli a plasmare queste sublimi(nali) alchimie. A completare la line-up c’è il bassista Gabriele Tommasini (altro supersite della prima formazione dei Death SS, in seguito farà parte del gruppo Violet Eves), il chitarrista Frederick Dope e il tastierista John Di Lallo. Dieci brani per cinquanta minuti di escursioni in territori stoner-doom che sfociano in una fitta nebbia psichedelica. Morboso, seducente e ipnotico: tre aggettivi che riflettono bene il clima sulfureo che regna in “The Shining Darkness”, album che non sfigurerebbe affianco alle primigenie produzioni di Hawkwind e Black Sabbath. Due i brani rappresentativi dell’intera opera: il sabba elettrico della sublime Black Sun e il macigno sonoro di Master of Destruction. Due autentiche perle nere.

I Sancta Sanctorum con quest’album scrivono una delle più belle pagine del doom made in Italy. Dal canto mio, spero solo che questo non sia un progetto provvisorio poiché davvero hanno le carte per sfondare, in Italia o all’estero.

La miglior prova di Steve Sylvester e Thomas Hand Chaste. “Lasciamo che il sabba abbia inizio”.

Marco Gargiulo

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *