5 domande sul riscaldamento a pavimento: le risposte degli esperti

Hai comprato casa o la stai ristrutturando? Vorresti optare per il tanto diffuso riscaldamento a pavimento ma hai tanti dubbi?

Di seguito le cinque domande più frequenti riguardo il riscaldamento a pavimento.
Le risposte arrivano direttamente dal reparto tecnico di Wavin, leader europeo nell’offerta di tubazioni in materiale plastico per l’edilizia residenziale, non residenziale e per le opere di ingegneria civile.

Riscaldamento a pavimento

  1. Si può installare in tutti gli ambienti?
    Il sistema di riscaldamento radiante può essere installato ovunque, compreso il bagno in cui le tubazioni sono più fitte rispetto alle altre stanze. Le uniche variabili di cui tener conto per capire la superficie di ingombro, sono la dimensione del locale e quindi il fabbisogno necessario.
  2. Fa male a chi soffre di problemi di circolazione alle gambe? E per chi soffre di asma?
    La temperatura superficiale del pavimento si aggira attorno ai 23-24°; di conseguenza non ha controindicazioni per chi soffre di problemi di circolazione agli arti inferiori.
    Inoltre, a differenza dei termosifoni e dei termoconvettori, il riscaldamento a pavimento non crea moti convettivi. L’aria, e quindi le polveri e agenti dannosi per le vie aeree, non vengono messe in circolo, quindi non risulta essere dannoso per chi ha problemi alle vie respiratorie.
  3. Si può usare solo per riscaldare?
    La risposta è no. Nelle tubazioni del sistema a pavimento può passare anche acqua fredda, quindi lo stesso impianto può essere utilizzato per il Riscaldamento e il Raffrescamento degli ambienti. L’unica accortezza è quella di predisporre l’installazione di un sistema di deumidificazione per evitare la formazione di rugiada.
  4. Quali vantaggi ha l’installazione del riscaldamento a pavimento?
    Scegliere di installare un sistema di riscaldamento a pavimento comporta numerosi vantaggi.
    Primo tra tutti il comfort termico: il sistema di riscaldamento a pavimento, si basa sull’irraggiamento del calore che quindi passa dalle tubazioni all’ambiente, passando per il massetto. Di conseguenza gli ambienti vengono scaldati in modo omogeneo, senza sbalzi di temperatura.
    Un altro punto di forza è il risparmio energetico: con il riscaldamento radiante si ha una riduzione dei consumi fino al 30%. Questo è possibile poiché l’impianto, per funzionare, necessita di basse temperature (30°/40° circa, contro i 70°dei sistemi tradizionali).
    Inoltre da la possibilità di aumentare il valore dell’immobile, se integrati con generatori di energia rinnovabile come i pannelli solari.
    Infine non si può ignorare l’aspetto estetico! L’installazione non crea ostacoli architettonici o vincoli nell’arredamento; inoltre le pareti non necessitano di essere tinteggiate ogni 2 – 3 anni, a differenza dei normali caloriferi attorno ai quali si depositano le polveri bruciate, creando dei fastidiosi baffi neri.




    4. Il riscaldamento a pavimento è compatibile con tutti i pavimenti?
    Il riscaldamento a pavimento è adatto a tutti i tipi di pavimentazioni: dal marmo gres, dal laminato al legno. L’unica accortezza che si deve avere è quella di comunicare all’installatore il materiale scelto in modo da valutare la tipologia di massetto più adatta. In generale ogni materiale ha un potere trasmittente diverso (ad esempio le piastrelle trasmettono più calore rispetto al legno massello); la differenza la fa la bravura del professionista in fase di posa nel rispettare i tempi di stagionatura del massetto e di umidità. In generale quindi, tutte le finiture possono convivere con il riscaldamento radiante a pavimento, eccetto la moquette!

    Che tu abbia acquistato un nuovo immobile o abbia deciso di ristrutturare quello in cui vivi già, ciò che conta è che ti rivolga a tecnici specializzati. Sapranno darti preziosi consigli, ascolteranno le tue esigenze e sceglieranno i migliori prodotti in commercio.

loading...
Blogger a tempo pieno. Appassionato di televisione con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre, prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.