Ka Mate Ka Ora – Entertainment in Slow Motion

Ka Mate Ka Ora - Entertainment in Slow MotionSe dovessi riassumere in poche righe, le mie impressioni dopo l’ascolto della seconda fatica dei Ka Mate Ka Ora (Stefano Venturini, Carlo Venturini e Alberto Bini) scriverei che “Entertainment in Slow Motion” (DeAmbula Records) è il frutto una morale antifuturista che, rovistando tra i “dimenticatoi” ai margini di autostrade di celluloide, s’imbatte in introspezioni a episodi, in memorie immaginifiche difficili da inquadrare singolarmente.

Il disco, registrato presso l’Orange Recording Studio, ospita le preziose collaborazioni di Samuel Katarro (co-produttore), Marco Campitelli (The Marigold), Wassilij Kropotkin, Elettra Capecchi, Mirko Maddaleno e Serena Altavilla (Baby Blue). Esso è, senza dubbio, l’esempio più azzeccato di musica per gli occhi in cui un’armonica trama sonora, figlia di arrangiamenti slow-core (alla Codeine e Mogwai) e di liriche lapidarie, ricorda le atmosfere malinconiche e il tormentato pellegrinaggio di “The Brown Bunny” (di Vincent Gallo).

I Ka Mate Ka Ora confermano appieno le aspettative post “Thick as the Summer Stars” attraverso un album certamente complesso ma che non manca di felici intuizioni.

Miria Colasante

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *