Ex-Otago – Mezze stagioni

ex-otago - mezze stagioniMezze stagione“, il popolare/proletario ultimo disco degli Ex-Otago ha visto la luce a scorsa primavera grazie ai fan che per l’occasione si son trasformati in azionisti/produttori. Se questa bella idea non bastava ad attrarre occhi e orecchie su di loro, gli Ex-Otago hanno ben pensato di partire per la Norvegia e farsi produrre da un certo Davide Bertolini (se il nome non vi dice nulla, è il signor produttore/ bassista dei Kings of Convenience). Ciò che ne viene fuori sono dieci oneste tracce pop decorate da suoni elettronici che rendono il tutto più ballabile. Gli Otaghi non stravolgono la loro strada, anzi, questo disco conferma la via musicale intrapresa dalla band che per l’occasione si dedica a pieno alla lingua italiana tralasciando il maccheronico, amato inglese.

Il disco si apre con Patrizia, memorie di amicizie e amori (forse!) lontani, raccontate con la giusta leggerezza alla quale la band ci ha abituati. Filastrocche scolaresche dalla rima facile, ma non banale che ti risuonano così bene in testa che neanche sotto tortura riusciresti a liberartene. Costa Rica, singolo che ha preceduto l’uscita del disco, canta con malinconia di luoghi lontani, di mare, di casa e di voglia di tornarci anche quando forse non si può. Altri pezzi di tutto rispetto sono Marco corre, atleta solitario che scala il Monte Bianco; Figli degli hamburger, astuta e sorridente critica alla giovane Milano (sarà così difficile convivere con il mondo un po’ troppo hipster milanese?). Insomma, sicuramente un disco da avere e vedere; sì, vedere, perché solo dopo averli vissuti in versione live puoi apprezzarli fino in fondo.

Semplici melodie da ricordare quelle degli Ex-Otago, la band genovese che con quest’ultimo lavoro può dire di aver dato conferma di ciò che è capace: incantare e far sorridere con la semplicità.

Paola Rondini

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *