Resurrextion – Elettro Sud

Vedi Napoli e poi muori” è una frase nota un po’ a tutti, e che, volendo, si può pure modificare in “Senti Napoli e poi muori“. Ma per quale motivo una modifica di questo tipo, e tra l’altro per nulla scontata? Perché, con progetti come …A Toys Orchestra, 24 Grana, Almamegretta, ‘A67, Bisca, The Sleeping Cell e tanti altri quello che si ode è il ruggito di una città più viva che mai, che fa da base anche a quelle che possono essere considerate come delle nuove leve. E, a proposito di nuove leve, è qui che batte il cuore di quattro ragazzi che vivono a suon di rap quello che vedono: i Resurrextion, reduci dall’EP “Sonano ‘e vasule“, frutto di anni di gavetta, finalmente pubblicano il loro primo full-lenght, “Elettro Sud“.

Tredici tracce all’interno delle quali, oltre alle liriche, che non solo contribuiscono ad illustrare quel disagio che è sempre esistito nella loro città e non solo, ma colpiscono subito grazie alla grintosa performance di Gennaro “Jen-One” Evangelista e Mauro “Marsu” D’Arco, va assolutamente tenuto conto del concentrato di basi ipnotiche e ad alto tasso di adrenalina, abilmente manipolate da Roberto “DJ Spider” Ciuoffo.

Nel loro insieme sono le peculiarità di un Sud elettronico di nome e di fatto, abitato da un “Popolo per le libertà” che ha sempre bisogno di dirsi “Damme ‘a forz“, perché all’interno di Napoli si svolge pur sempre un “Primo round“, come anche un secondo, e non è da escludere un terzo. Nonostante ciò, non si fa attendere troppo l’esplosione provocata da un urlo collettivo la cui conseguenza è il “Suonne spezzate“: “E mo basta!”. Un’esclamazione situata nel cuore di tutti, senza dubbio. E che, anche nella musica, funziona. Un effetto prevedibile, quando si ha a che fare con parole per nulla buttate al vento.

Gustavo Tagliaferri per Mag-Music

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *