Assassin’s Creed: Unity è stato posticipato

ACU-Delayed-Nov

Assassin’s Creed: Unity è stato ufficialmente posticipato. Ad annunciarlo è stata Ubisoft tramite un breve comunicato, nel quale viene confermato che il gioco uscirà con due settimane di ritardo rispetto alla data di consegna inizialmente prevista per il 28 Ottobre.

L’uscita è stata quindi posticipata al 13 Novembre per l’Europa e l’11 Novembre in Nord America, il medesimo giorno già scelto anche per Assassin’s Creed: Rogue.

I motivi dietro al posticipo sono dovuti semplicemente alla rifinizione del gioco. Il team infatti  vorrebbe prendersi qualche settimana in più per evitare spiacevoli conseguenze una volta che il gioco si troverà nei negozi. Una scelta saggia ma che forse nasconde più di qualche scopo. Ricordiamo infatti che fra fine Ottobre e inizio Novembre sono programmati anche The Crew e Far Cry 4, entrambi titoli di punta del Natale di Ubisoft.

A seguire il lungo comunicato scritto sul blog ufficiale di Ubisoft:


 

È questione di piccoli dettagli. Un rapido gesto compiuto da Arno mentre corre sui tetti di Parigi. Una reazione quasi impercettibile di un personaggio non giocabile in una folla di oltre 3.000 persone. Il leggero movimento oscillante di un sontuoso lampadario in un’elegante sala da ballo. Nella fase finale che precede l’uscita di un gioco, un team di sviluppo si concentra su tutti questi piccoli dettagli, ma ovviamente moltiplicati per mille. E con un vasto scenario liberamente esplorabile come quello di Assassin’s Creed Unity, si sommano molto velocemente. Inoltre, Unity è stato realizzato fin dall’inizio come un Assassin’s Creed di nuova generazione e quindi quell’ultimo rettilineo prima del traguardo, all’improvviso sembra un percorso a ostacoli, pieno di curve, insidie e trabocchetti.

Eppure, la corsa è quasi finita. Assassin’s Creed Unity sarà disponibile dall’11 novembre negli Stati Uniti e dal 13 novembre 2014 in Europa.

L’uscita di Assassin’s Creed Unity slitta al 13 novembreÈ vero, si tratta di due settimane in più rispetto alla data di uscita che era stata annunciata tempo fa. Ma grandi ambizioni, e ancor più grandi promesse, richiedono sempre un grande impegno. “Sarà un vero gioco di nuova generazione, perciò ha richiesto moltissimo lavoro, una grandissima produzione e una fase di apprendimento unica”, ha dichiarato il Senior Producer, Vincent Pontbriand. È sempre difficile essere precisi e quantificare esattamente la mole di lavoro necessaria. Perciò mentre ci avviciniamo al traguardo finale, spesso comprendiamo di non averlo ancora raggiunto del tutto.”

Un atto di fede
Come per qualsiasi nuovo titolo AAA, il team ha dovuto anche adattarsi alle nuove tecnologie. Appena un anno fa, Xbox One e PlayStation®4 erano ancora agli inizi e inoltre, tutti stanno ancora imparando a sfruttare al massimo queste splendide piattaforme. “Abbiamo ricostruito la maggior parte dei sistemi”, ha dichiarato Pontbriand. “A volte per migliorare l’esperienza, altre volte per migliorare il gameplay stesso. Oppure a volte perché tutto doveva essere compatibile con le funzioni online.”

L’uscita di Assassin’s Creed Unity slitta al 13 novembre”Ma qui stiamo parlando di Assassin’s Creed”, ha poi aggiunto Pontbriand. E AC è un gioco contraddistinto da un vasto scenario liberamente esplorabile. Abbiamo migliaia di personaggi non giocabili sullo schermo e diverse tipologie d’intelligenza artificiale. La grafica è semplicemente spettacolare e i processi sono decisamente più complessi. Ciò rende esponenzialmente più difficile accorgersi di tutto, rispetto alla generazione precedente.” Ora che il team ha quasi terminato il gioco, queste due settimane aggiuntive gli consentiranno di concentrarsi su alcuni piccoli miglioramenti che possono fare la differenza, aiutando Ubisoft a mantenere la promessa che ha fatto con il gioco. “Siamo molto fiduciosi nel gioco che stiamo creando”, ha dichiarato Pontbriand.”

Questo piccolo ritardo è dovuto al fatto che vogliamo migliorare il gioco e fare ciò che è giusto per i giocatori e il team di sviluppo. “Creare giochi non è una scienza esatta. È un atto di fede. C’è sempre un certo livello di soggettività e creatività”, ha dichiarato. “Molti di noi hanno trascorso gli ultimi tre anni o più a lavorare su questo progetto. Si tratta di un enorme investimento personale. Tutti hanno lavorato duramente per questo gioco, quindi per loro è molto importante realizzare un titolo di cui poter essere orgogliosi.” Ecco perché il team continuerà a impegnarsi anche dopo la chiusura del gioco, fino al lancio effettivo, creando una patch per il day one che offrirà diversi miglioramenti a Unity.

Per quanto riguarda i fan, Pontbriand non vede l’ora di fargli provare Assassin’s Creed Unity. “Apprezziamo moltissimo la loro passione per la saga e ovviamente anche la loro pazienza. Si tratterà solo di poche settimane in più ma ne varrà davvero la pena.”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *