Ichimoku Kinko Hyo: cosa significa e come impostarlo

Ichimoku Kinko Hyo

Ichimoku Kinko Hyo

Scopriamo con questo articolo le basi dell’indicatore o come molti preferiscono definire “sistema”, Ichimoku Kinko Hyo.
Innanzitutto è un strategia basata sul “trend following“, quindi va a inseguire la tendenza dominante ed è stata inventata da un giornalista giapponese di nome Goichi Hosoda (usava lo pseudonimo di Ichimoku per firmare i suoi articoli) prima della seconda Guerra Mondiale.

L’Ichimoku è possibile trovarlo di default nella Metatrader (la più utilizzata piattaforma di trading) e generalmente su tutti gli strumenti. Si applica bene a tutte le valute, sembra comunque particolarmente popolare su GBP/JPY,  EUR/JPY e USD/JPY.
L’indicatore è composto da cinque linee:

Tenkan Sen (rosso) (media dei massimi e minimi degli ultimi nove periodi). Di solito non si apre mai una posizione contro la linea tenkan;
Kijun Sen (blu) (media tra il massimo e il minimo ottenuto dal prezzo nelle ultime 26 candele);
Chikou Span (verde) (linea del prezzo indietro di 26 candele). Ci conferma la direzione del trend e di solito anche supporti e resistenze;
Senkou Span A (media della somma di Tenkan Sen e Kijun Sen divisa per 2, il tutto spostato sul grafico 26 candele avanti);
Senkou Span B (somma dei massimi più alti e dei minimi più bassi negli ultimi 52 periodi, divisa per 2 e il tutto 26 periodi avanti).

Sulla Senkou Span B è importante dire che se resta in orizzontale per un lungo periodo, attira il prezzo come un magnete.
Quella sorta di “nuvola” di due colori diversi è composta dal Senkou span A e dal Senkou Span B, tecnicamente è chiamata “Kumo”.  Molti la considerano il vero motore di questo sistema, fornendo con un colpo d’occhio se ci troviamo nel trend rialzista (nuvola verde) o ribassista (nuvola rossa).


Le impostazioni dell’indicatore Ichimoku e Timeframe.
Aprendo l’indicatore ci ritroveremo con le impostazioni originali: 9, 26, 52.
I Timeframe più consigliati per questo sistema e con i valori ottimizzati sono:

– H4 e Daily con i valori 7, 28, 119;
– H1 con i valori 2, 24, 120;
– Daily e Weekly con i valori 24, 60, 120.

Come già detto, Ichimoku lavora molto bene come “trend follower“, anche per questo è importante applicarlo su timeframe piuttosto ampi. Si apre una posizione quando l’indicatore ci segnala un trend ben definito e si esce al primo sentore di inversione di questa tendenza.

Il template originale di questo indicatore, fornito dalla Metatrade, è graficamente brutto ma soprattutto è scomodo per lavorare. Ne ho creato invece uno ad hoc più chiaro e leggibile (come dalle immagini in questo articolo).
Se volete ottenerlo gratuitamente (con le indicazioni su come installarlo) potete inviarmi una richiesta a questo indirizzo email financialmag.it@gmail.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *