Giro d’Italia 2015, i favoriti

Alberto Contador, Richie Porte, Rigoberto Uran, Fabio Aru. Quattro campioni per una maglia rosa. Saranno loro i grandi favoriti del Giro d’Italia 2015 che partirà da Sanremo sabato 9 maggio. E sarà una sfida intensa e tutta da seguire, anche perché nelle ultime settimane si sono andati sempre più equilibrando le quotazioni dei pretendenti alla vittoria finale. Se a gennaio tutti pensavano ad una facile vittoria di Contador, ora possiamo dire che la corsa alla maglia rosa del Giro d’Italia sarà incerta e livellata verso l’alto.

Giro d'Italia: ecco i favoriti

Giro d’Italia

 

Grazie agli specialisti di Giro d’Italia Ciclismo cerchiamo di analizzare, uno ad uno, i favoriti di questa edizione 2015 del giro valutandone le potenzialità reali e l’attuale stato di forma.

 Contador resta il principale pretendente alla vittoria finale, ma l’avvio di stagione gli ha tolto qualche certezza. È arrivata una sola vittoria, una tappa alla Vuelta Andalucia, e negli appuntamenti più importanti, Tirreno Adriatico e Volta Catalunya, è finito addirittura fuori dal podio. L’allontanamento di Bjarne Riis dai quadri tecnici della Tinkoff Saxo testimonia un ambiente non proprio sereno all’interno della squadra russa, ed anche se Contador non è tipo da farsi condizionare questo non è certamente un vantaggio.

Richie Porte è stato una delle realtà più interessanti di questo inizio di stagione. Già a segno in una tappa del Tour Down Under, il corridore australiano ha fatto doppietta tra Parigi Nizza e Volta Catalunya. Dopo un anno di alti e bassi tutta la Sky si è ripresentata a livelli stratosferici e l’obiettivo Giro d’Italia con Richie Porte è diventato qualcosa di concreto.

Rigoberto Uran arriva da due secondi posti consecutivi nelle ultime due edizioni del Giro d’Italia. Logico inserire il colombiano tra i protagonisti più attesi anche dell’edizione 2015. Ha cominciato la stagione a buoni livelli, ma lui è soprattutto corridore da grandi appuntamenti, dunque c’è da aspettarsi che riesca a tirare fuori il meglio proprio al Giro d’Italia.

Fabio Aru è la grande realtà italiana che guarda al futuro. Giovane, talentuoso, equilibrato, Aru ha tutte le caratteristiche del campione da grandi corse a tappe. Il Giro d’Italia lo ha rivelato un anno fa, la Vuelta Espana l’ha confermato nell’olimpo dei campioni. Il prossimo Giro può essere la consacrazione di un nuovo idolo del ciclismo italiano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *