Il bonus bebè si rinnova: ecco tutte le novità

In Italia il lavoro scarseggia, le famiglie non riescono ad andare avanti e le esigenze sono sempre di più, soprattutto se si inizia a pensare di mettere su famiglia. Fortunatamente, per gli italiani, c’è la possibilità di richiedere dei bonus per poter mantenere i propri figli, stiamo parlando del famoso bonus bebè 2015. Si tratta di un aiuto da parte dello stato da 80 o 160 euro al mese per ogni bimbo nato. 

bonus bebe

La notizia è stata diffusa dall’INPS stessa che ha pubblicato un decreto mettendo a disposizione dei modelli che serviranno per richiedere il bonus bebè 2015. Prima di procedere a fare domanda è bene sapere chi ha diritto a questo aiuto da parte dello stato e chi invece no, andiamo a vedere insieme i requisiti.

Requisiti bonus bebè 2015

Per richiedere il bonus di 80 o 160 euro per il sostentamento delle spese familiari è necessario avere un ISEE che non supera i 25 mila euro ed ovviamente avere almeno un figlio. Il bonus sarà di 960 euro annuale a bebè, mentre per chi ha un ISEE inferiore o pari a 7000 euro annuali la cifra che sarà erogata sarà doppia, vale a dire 160 euro al mese.

Questo bonus è valido anche per le adozioni e sarà possibile usufruirne fino a quando il bambino avrà compiuto l’età di quattro anni, dunque sarà di tre anni

Presentare domanda per il Bonus Bebè 2015

Se avete tutti i requisiti per ricevere questo tipo di bonus allora non vi resta che presentare la vostra domanda, potete inviarla dal primo giorno di nascita del vostro bambino, oppure dal primo giorno di adozione. Potete effettuare la richiesta del bonus anche 90 giorni prima del parto o dell’adozione in modo che dal primo giorno già riceverete il bonus.  Se invece effettuate la domanda entro i 90 giorni dopo la nascita il bonus sarà erogato dal mese di presentazione.

Ma come si fa la domanda? La richiesta deve essere effettuata per via telematica all’INPS direttamente dal sito ufficiale, si tratta di un’operazione molto semplice. In alternativa potete recarvi nelle varie sedi dislocate sul territorio nazionale per poter effettuare la richiesta direttamente in sede con il supporto di uno degli addetti ai lavori. Per maggiori informazioni e per la ricerca di un impiego lavorativo vi consigliamo di dare uno sguardo a questo portale di lavoro: http://www.mysuperjob.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *