Allergie sempre più diffuse tra gli italiani

Quando si parla di allergie si hanno spesso le idee confuse, ecco perché una lista delle allergie più comuni può aiutare a fare chiarezza. Tra le allergie con maggiore diffusione si trova, di sicuro, l’allergia ai pollini. Nello specifico, i pollini causa di fenomeni allergici sono quelli delle graminacee, olivi, faggi, betulle, cipressi e altre piante erbacee.

allergie-rimedi

Anche le allergie da acari sono molto diffuse. A fare reazione sono gli escrementi di questi piccoli animali che si trovano in materassi, lenzuola, vestiti e in molti altri posti.

Gli escrementi degli acari contengono un enzima che provoca delle reazioni allergiche. Un’altra tipologia di allergia molto diffusa è l’allergia al nichel che, dobbiamo sottolinearlo, si trova anche nel cibo, anche se questa cosa non viene immediatamente in mente quando si parla di allergie e di cose da evitare. Il nichel è un metallo pesante che può provocare allergia, come moltissime altre cose.

Quali sono i sintomi? Arrossamento e bruciore della pelle quando si entra in contatto con questo materiale sono i primi campanelli d’allarme. Per limitare i danni del nichel sul proprio organismo si dovrebbero usare monili nikel tested, nonché si dovrebbe seguire una dieta senza alimenti in scatola, frutta secca, pomodori e cacao, inoltre sarebbe anche il caso di affidarsi ad antistaminici naturali. Negli ultimi anni, poi, c’è un continuo crescendo di allergie alimentari: ma a cosa? C’è quella al glutine, altresì nota come celiachia, ma ci sono anche allergie ai crostacei, allergie al lattosio, allergie al pesce, allergie ai frutti con guscio e molte altre ancora.

La cura di tali tipi di allergie prevede l’eliminazione dalla propria dieta di tutti gli alimenti che fanno male o che contengono ciò che fa male al proprio organismo. Queste sono solo alcune delle allergie più comuni, ma ce ne sono molte altre dato che, essendo il nostro organismo unico, qualsiasi cosa può diventare un’allergene, anche se per un altro non è la stessa cosa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *