Giada Curti, trasgressione e romanticismo a AltaRoma 2016

Giada Curti, trasgressione e romanticismo a AltaRoma 2016

Giada Curti

Giada Curti

Decisamente una collezione atipica e fuori dal classicismo quella di Giada Curti presentata ad AltaRoma. La designer ha rivoluzionato la prossima stagione calda interpretandola in un modo diverso, ma sempre chic e  elegante: drappeggi ma anche scollature e pizzi caratterizzano i capi della casa di moda, palesemente ispirati  alla trasgressiva Marchesa Luisa Casati che non esita a mostrare scollature evidenti e giacche a sbieco con apertura sul di dietro.

La sfilata è organizzata nei minimi dettagli: dalla scelta della location, la sala da ballo del St. Regis a Roma caratterizzata soprattutto da sontuosi lampadari, alla scelta della passerella, niente è lasciato al caso. Certo è che il mood trasgressivo di Curti è qualcosa di nuovo soprattutto se limitato e caratterizzato da quella scelta neo romantica e chic che mai dovrebbe mancare in una collezione d’alta moda.

Laureata in giurisprudenza, appassionata di musica italiana e di letteratura. Mamma a tempo pieno, adoro scrivere e il web mi ha dato questa opportunità. Blogger per gioco, a poco a poco è diventato un lavoro gratificante e appagante. La moda, il gossip sono gli argomenti che prediligo in particolare con uno sguardo al passato e ai trend vintage.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *