Come posare l’erba sintetica: 4 semplici mosse

maxresdefaultMolto spesso si vuole avere uno spazio green sul proprio terrazzo o nel proprio giardino e, pertanto, si ha la necessità di far crescere un prato. Tuttavia, l’erba naturale richiede delle cure che, con i ritmi frenetici della vita di oggi, non tutti riescono a garantire. Cosa fare, allora, in questi casi? Basta ricorrere all’erba sintetica, un ottimo compromesso per avere un bellissimo prato verde, senza dover dare tutte le attenzioni e le cure che, invece, dà l’erba naturale.

A questo punto, viene da chiedersi come posare l’erba sintetica ed è proprio a questa domanda che andremo a rispondere, grazie anche all’aiuto di un esperto del settore come Tiziano Codiferro, master gardener e Giardiniere a Firenze che ci ha svelato tutti i trucchi per una posa perfetta.

L’erba sintetica: le caratteristiche principali

Per capirci, si definisce erba sintetica quella superficie a prato che, però, viene realizzata con un materiale sintetico e non naturale, come può essere l’erba spontanea.

Sebbene venga impiegata per lo più per la realizzazione di campi sportivi, l’erba sintetica sta prendendo sempre più piede anche nei nostri giardini, perché permette di avere un ottimo prato, sempre curato, con poche attenzioni: in alcuni casi è, quindi, la soluzione ottimale.

Inoltre, si sceglie questo tipo di prato anche per la sua economicità nonché per l’estrema facilità di gestione e per i bassi costi di manutenzione.

Come creare un prato in erba sintetica

Vediamo, quindi, come posare l’erba sintetica. La nostra piccola guida sarà molto pratica per tutti coloro che vogliono farlo da sé anche se, in alcune situazioni, magari in quelle che prevedono spazi ristretti o che richiedono soluzioni più elaborare, consigliamo la presenza di un esperto .

  1. La prima cosa da fare è quella di andare a rimuovere tutta l’erba naturale dalla superficie sulla quale si vuole posare il manto sintetico. Ovviamente questo vantaggio vale solo nel caso in cui ci sia dell’erba da togliere, altrimenti si passa direttamente a dissodare il terreno che, lo ricordiamo, deve essere perfettamente compatto per un risultato ottimale.
  2. A questo punto, consigliamo di cospargere la superficie con uno strato di granulare stabilizzato e con del tessuto non tessuto, al fine di andare a evitare eventuali ricrescite dell’erba.
  3. Dopo aver fatto tutto ciò, andiamo a stendere l’erba sintetica che, precedentemente, deve essere stata tagliata della misura precisa della superficie che si desidera ricoprire, altrimenti si rischia un effetto ottico non proprio gradevole. Se si devono utilizzare più pezzi di prato sintetico, consigliamo di usare un apposito nastro adesivo tra le giunture che vengono a formarsi tra una striscia e l’altra. Non preoccupatevi perché il nastro è invisibile, ma tenderà a mantenere ferme le varie porzioni di erba sintetica.
  4. Se la scelta dell’erba sintetica è ricaduta sulla tipologia che viene definita a filo lungo, consigliamo di spargere della sabbia molto fine su tutto il prato. Questo passaggio, che può essere fatto anche in altri casi, serve per andare ad ancorare alla perfezione il prato al terreno, in modo tale che i fili d’erba siano ben dritti. Ricordiamo anche che, se si effettua la posa su una superficie che può, ad esempio, essere un pavimento o qualcosa di simile, si devono andare a fissare molto bene i rotoli alla superficie stessa. In questo caso, consigliamo di andare a utilizzare una apposita striscia biadesiva ma anche una colla bicomponente che è la più indicata in questo specifico caso.

Seguendo questi piccoli, ma utili, consigli non sarà più un problema creare un prato di erba sintetica.




loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *