Terremoto Centro Italia: nuove scosse avvertite anche a Roma [Foto]

Aggiornamenti terremoto…

Non si ferma lo sciame sismico che ha colpito e devastato il Centro Italia, infatti le scosse stanno continuando e le ultime sono state registrate pochi minuti fa ed avvertite fino a Roma. Diversi cittadini si sono rivolti ai vigili del fuoco per richieste di verifiche di lesioni, tramite il numero unico di emergenza 112, in concomitanza con le scosse di magnitudo più forti.

È salito a 247 il numero delle vittime causate dal forte terremoto del 24 agosto nell’Italia centrale. L’ha confermato la protezione civile. In particolare si contano 190 morti in provincia di Rieti e 57 in provincia di Ascoli Piceno. Al momento rimane impossibile secondo la Protezione Civile stabilire il numero dei dispersi.

Questa mattina alle 5.17 c’è stata un’altra scossa di magnitudo 4,5 con epicentro tra Accumoli e Arquata del Tronto, che è stata avvertita anche nelle Marche e nel Lazio.

Una nuova violenta scossa ha fatto tremare l’area di Pescara del Tronto, facendo muovere le strutture di acciaio e le tende nel vicino campo di soccorso allestito dalla Protezione civile.

Sono 73 le vittime del sisma, mentre 100 sono le persone rimaste ferite.

Una nuova scossa di terremoto del 4.7 di magnitudo è stata registrata nella zona intorno alle 14. Lo ha reso noto l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Nessuno sarà lasciato da solo. Lo ha assicurato il premier Matteo Renzi in una breve dichiarazione sul sisma che ha colpito il Centro Italia. Grazie a chi ha scavato a mani nude – ha poi aggiunto -. Il lavoro continua e dobbiamo attrezzarci per l’emergenza delle prossime ore, giorni e settimane. Ma ora la priorità è scavare.

Sono 2.500 gli sfollati ad Accumoli (Rieti). Lo ha detto il sindaco Stefano Petrucci, precisando che circa 2.000 di essi sono villeggianti per la stagione estiva: “Cercheremo di assisterli tutti ma è meglio se lasceranno il paese”.

Una bambina di pochi mesi, sembra nove, è stata estratta morta dalle macerie della casa di famiglia crollata nel centro di Arquata del Tronto. Lo si è appreso dai Vigili del fuoco sul posto.

Un altro bambino è stato estratto vivo dalle macerie di Pescara del Tronto, la frazione di Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno completamente distrutta dal sisma 6.0 di questa notte. E’ il fratellino di 4 anni dell’altro bimbo estratto anch’egli vivo, di 7 anni. La nonna, dove erano ospiti, li ha infilati insieme a lei sotto al letto. La donna risponde da sotto le macerie.

Tre fortissime scosse sismiche avvenute nella notte hanno messo in ginocchio il Centro Italia. La prima e più forte (magnitudo 6) è avvenuta alle 3:36 con epicentro a 2 chilometri da Accumoli (Rieti) e 10 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) ed Amatrice (Rieti). Quest’ultima ha avuto gravissimi danni, il sindaco parla di città rasa al suolo. Forti danni nelle Marche. Due morti nell’Ascolano, 5 ad Amatrice, 6 ad Accumoli e 3 a Arquata del Tronto.

Le decine di repliche del terremoto di magnitudo 6.0 che ha colpito Rieti sono sempre meno intense, ma per i sismologi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’andamento della situazione è imprevedibile, al momento è cioè impossibile escludere scosse confrontabili a quella principale.

Sono arrivati ad Amatrice i rinforzi per i soccorritori direttamente dalla Nbc Interforze dell’esercito da Rieti. I militari si sono subito diretti al convitto delle suore dove al momento risultano disperse tre monache e quattro anziani ospiti. Nel resto del centro storico si continuano a tirare fuori feriti dalle macerie mentre amici e parenti aiutano a mani nude i soccorritori a scavare tra le macerie.

Foto: Ansa

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *