Rassegna stampa dal mondo del 14 ottobre

In primo piano il cessate il fuoco della Colombia e i funerali di Fo.

La rassegna stampa di oggi da tutto il mondo.

Rassegna stampa

La Colombia estende il cessate il fuoco con le Farc. Il presidente Juan Manuel Santos, recentemente premiato con il Nobel per la pace, ha annunciato il 13 ottobre l’estensione del cessate il fuoco con le Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc) fino al 31 dicembre. Dopo che i colombiani hanno respinto l’accordo di pace al referendum del 2 ottobre, è in corso un difficile negoziato a tre, tra il governo, le Farc e l’opposizione, per apportare delle modifiche all’intesa, in modo da poter evitare il ritorno al conflitto.

I tailandesi in lutto per la morte del re. Da oggi comincia un periodo di lutto che durerà un anno. I cittadini sono stati invitati a vestirsi di nero, giornali e siti internet sono in bianco e nero e sulle tv vanno in onda solo immagini della casa reale. Nelle prossime ore il corpo di re Bhumibol Adulyadej, morto il 13 ottobre a 88 anni, di cui settanta sul trono, sarà portato in processione dall’ospedale al palazzo reale per le cerimonie funebri.

Una cerimonia laica a Milano per Dario Fo. L’attore e drammaturgo è morto il 13 ottobre a 90 anni. La camera ardente sarà allestita nel foyer del Piccolo teatro Strehler da mezzogiorno di oggi 14 ottobre. Sabato 15 ottobre, giornata per cui il sindaco di Milano Giuseppe sala ha proclamato il lutto cittadino, la salma sarà portata in piazza Duomo dove si terrà una cerimonia laica.

Attacco nella Repubblica Centrafricana, trenta morti. A Kaga-Bandoro, nel centro del paese, alcuni ex miliziani della coalizione Séléka, il gruppo di milizie del nord che nel 2013 rovesciò il presidente François Bozizé, hanno attaccato un accampamento di profughi. Secondo i caschi blu dell’Onu presenti sul posto, sono morte trenta persone e altre 57 sono state ferite. Dodici degli aggressori sono stati uccisi.

Un impianto nel cervello ha restituito a un uomo paralizzato il senso del tatto. I microelettrodi sono stati impiantati nella corteccia somatosensoriale, l’area cerebrale che elabora le informazioni tattili. L’esperimento è stato condotto all’università di Pittsburgh, negli Stati Uniti, su Nathan Copeland, 30 anni. Quando negli elettrodi circolava una corrente, Copeland percepiva una sensazione tattile proveniente dalla mano paralizzata. I ricercatori vorrebbero creare una protesi di mano, i cui movimenti siano controllati dal cervello e che sia dotata del senso del tatto.

Le epidemie di tubercolosi nel mondo sono più gravi di quello che sembra. Lo rivela un nuovo rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità. Nel 2015, secondo l’Oms, sono state infettate 104,4 milioni di persone, in un momento in cui la ricerca di un vaccino non riceve abbastanza finanziamenti. Entro il 2030, l’obiettivo della comunità internazionale è di ridurre del 90 per cento il numero dei morti. Solo in India il numero di nuovi contagi è salito dai 2,2 milioni di casi del 2014 a 2,8 milioni nel 2015.

Almeno 17 morti nell’attacco a un checkpoint tra Siria e Turchia. Le vittime sono in gran parte combattenti ribelli siriani, colpiti dall’esplosione di un’autobomba sulla strada che da Azaz porta a Bab al Salameh. Lo denuncia l’Osservatorio siriano per i diritti umani. Ad Aleppo, invece, il bilancio di tre giorni di bombardamenti russi e siriani è salito ad almeno 65 morti. Intanto i comandanti di due delle più importanti milizie sciite irachene che combattono a fianco del regime di Bashar al Assad hanno detto di aver ritirato circa duemila uomini dal paese per prepararsi alla battaglia di Mosul, la città che il governo di Baghdad cerca di strappare al controllo del gruppo Stato islamico.

La corte costituzionale tedesca dà il via libera all’accordo di libero scambio tra il Canada e l’Unione europea. Il 13 ottobre il tribunale ha respinto il ricorso presentato dai gruppi di pressione Campact, Foodwatch e More democracy, la cui petizione online aveva raccolto più di 125mila firme, per bloccare l’Accordo economico e commerciale globale (Ceta) tra l’Unione europea e il Canada. Secondo gli attivisti, l’intesa non è democratica e mette a rischio le tutele sociali e dei lavoratori. La corte costituzionale, però, non ha accolto le loro istanze. Il governo tedesco è quindi libero di ratificare l’accordo, che sarà firmato ufficialmente da Bruxelles e Ottawa il 27 ottobre.

Bob Dylan ha vinto il premio Nobel per la letteratura. L’accademia di Svezia l’ha premiato “per aver creato nuove espressioni poetiche nella grande tradizione della canzone americana”. È il primo cantautore nella storia a vincere il premio. Dylan, 75 anni, ha pubblicato il suo primo album nel 1962. È considerato uno dei musicisti più importanti nella storia della musica rock e folk e ha scritto canzoni come Like a rolling stone, A hard rain’s a-gonna fall, The times they are a-changin’.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.