Hydra Head Records: chiude

Il 9 settembre è giunta una triste comunicazione da parte di Aaron Turner, fondatore della Hydra Head Records: dopo vent’anni anni di emozioni a suon di heavy metal (ma non solo), grazie a band come Botch, Cave In, Converge, Today Is the Day, Pelican e Isis, è giunto il momento per tale etichetta di chiudere i battenti e svendere tutto. Purtroppo, un’altra che cede a testa bassa alla dura legge del mercato, unita alla situazione attuale.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *