Gossip, Alessia Marcuzzi e Ilary Blasi: nessuna lite

ilary-blasi-alessia-marcuzzi-jpg_997313609Alessia Marcuzzi è tornata a parlare del Grande Fratello, dopo alla prima conduzione VIP è stata sostituita da Ilary Blasi. Le male lingue si erano scatenate dicendo che tra le due conduttrici Mediaset ci sono stati attriti e, alcuni, hanno azzardato addirittura una lite prontamente smentita dall’ex conduttrice del GF.

La trasmissione sta riscuotendo un grandissimo successo e i siti specializzati, come www.tutto-tv.it, hanno moltissimo di cui parlare. Nonostante questo però, Alessia Marcuzzi ha confessato di non avere nessun rancore e di seguire le puntate sul divano applaudendo la conduzione della collega e, ha aggiunto, che la decisione di abbandonare la conduzione del programma è stata condivisa con la produzione.

L’incarico sarebbe stato troppo simile a quello dell’isola dei famosi ma, forse, tra le motivazioni ci sono anche i nuovi progetti della quarantatreenne che ha prestato la propria voce nel film “Cicogne in missione”. Si tratta di un film d’animazione che racconta cosa succede nel quartier generale delle cicogne in questo periodo in cui nascono sempre meno figli.

Gli uccelli da sempre destinati alla consegna dei neonati vengono assegnati alle consegne di acquisti online e, questo, vuole essere un chiaro riferimento alla realtà che cambia dove le persone sono sempre più invase dalla tecnologia e dal digitale, al punto da tralasciare le relazioni e il contatto umano.

La conduttrice italiana ha accettato la proposta non appena ha visto la foto della protagonista. Si tratta di Tulip, una ragazza svampita cresciuta insieme alle cicogne in cui l’ex presentatrice del Grande Fratello si è riconosciuta subito. Insomma, è stato amore a prima vista e il frutto del suo lavoro ha visto la luce in questi giorni nelle sale cinematografiche di tutto il Paese.

Tra l’altro Alessia Marcuzzi ha dichiarato di essere rimasta estremamente felice per il fatto che nel film non ci siano distinzioni razziali o sessuali, ognuno ha il suo ruolo e vengono rappresentate anche coppie di fatto o gay senza nessuna discriminazione. La cosa più sorprendente però riguarda il fatto che i bambini non si sono fatti nessun genere di domande su questa scelta del regista, mentre gli unici problemi sono arrivati dagli adulti che, come spesso accade, hanno fatto nascere dubbi dove non esistono.

Era difficile trovare una doppiatrice più indicata di Alessia Marcuzzi che, con i suoi due figli di 15 e 5 anni, sposa in pieno il messaggio che il film cerca di trasmettere. Infatti, ha detto che fa sempre di tutto per trovare tempo da dedicare ai suoi due figli limitando cosi il digitale e, privilegiando le relazioni familiari.

Un esempio? Ha seguito il consiglio di Papa Francesco e tolto i telefoni da tavola.Tra le sue dichiarazioni è poi comparso anche il fertility day e, a chi gli ha chiesto come interpreta la campagna che ha scatenato tante critiche, lei risponde che ha dato il suo contributo e che basterebbe stare più insieme, smettendo di chattare, per fare più figli.

Lei come mamma ha vissuto un’esperienza indimenticabile con le sue due gravidanze avute da due compagni diversi ma, questo oggi non le crea problemi visto che i rapporti all’interno della sua famiglia allargata sono ottimi. In questi rapporti ci sono anche quelli con i suoi ex compagni: Francesco Facchinetti e Simone Inzaghi. Tutti vanno d’accordo, quindi, possiamo ben dire che il regista avrebbe fatto molta fatica a trovare una doppiatrice più adatta di Alessia Marcuzzi per il film “Cicogne in missione”.



loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *