Congedo prenatale per i papà: l’Inps propone 15 giorni di assenza giustificata

Congedo prenatale per i papà: l’Inps propone 15 giorni di assenza giustificata

Papè e neonati

Papè e neonati

Arriva direttamente dall’Inps e dal suo presidente Tito Boeri la proposta di un congedo obbligatorio per i neo papà per 15 giorni dalla nascita del neonato. Un’iniziativa che in un certo modo rivoluzionerebbe il congedo prenatale tanto da concedere al neo genitore la possibilità di godere di ben due settimane con il piccolo nel primo mese di vita. Il signor Boeri ha così spiegato la proposta, che si augura sia presa in considerazione:

Abbiamo già un presenza femminile sul mercato del lavoro molto bassa. C’è il 65% di occupazione femminile e quando una donna diventa mamma questo dato si abbassa al 50%. Il divario deriva dal fatto che i datori di lavoro percepiscono le donne come un costo superiore rispetto agli uomini. Poi è anche un fatto culturale per cui è diffusa l’idea che una mamma che lavora è una cattiva madre.

Secondo gli addetti ai lavori l’iniziativa favorirebbe anche il benessere del nascituro e della neo mamma:

Studi fatti nei paesi in cui è stato introdotto il congedo di paternità obbligatoria dimostrano che la presenza del padre aiuta lo sviluppo cognitivo figli e ne migliora il rapporto. Quindi, quando si parla di queste proposte non si deve solo pensare al lavoro delle donne ma anche al benessere dei figli.

loading...
Laureata in giurisprudenza, appassionata di musica italiana e di letteratura. Mamma a tempo pieno, adoro scrivere e il web mi ha dato questa opportunità. Blogger per gioco, a poco a poco è diventato un lavoro gratificante e appagante. La moda, il gossip sono gli argomenti che prediligo in particolare con uno sguardo al passato e ai trend vintage.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *