Archivi tag: Sanremo

Ermal Meta e Fabrizio Moro insieme al Festival di Sanremo

In gara al 68° Festival di Sanremo

Tornano sul palco dell’Ariston Ermal Meta e Fabrizio Moro, per la prima volta insieme, con il brano “Non mi avete fatto niente” (Mescal/Sony Music) scritto dai due cantautori insieme ad Andrea Febo. A dirigere l’orchestra sarà Diego Calvetti.

Nella quarta serata del Festival, quella di venerdì 9 febbraio, Ermal e Fabrizio saranno affiancati da un ospite d’eccezione: Simone Cristicchi (attualmente impegnato nel tour del suo spettacolo teatrale “Il secondo figlio di Dio”) che racconta«“Non mi avete fatto niente, Non mi avete tolto niente…” La canzone è un inno alla vita, un urlo che si leva da un’umanità colpita ma che nei momenti più complessi e drammatici rinasce facendosi spazio verso il futuro, col sorriso di un bambino. Sono onorato di interpretare questo testo così importante, che ha l’aria di una sfida, il suono di una speranza. Grazie a Fabrizio Moro, a cui mi lega una grande stima reciproca e silenziosa, oltre a un Sanremo 2007 che ci ha visti vincitori. Grazie a Ermal Meta perché è la dimostrazione vivente che un sogno si può avverare, e la sua penna ha già lasciato tracce indelebili del suo talento».

[adsense]

Venerdì 9 febbraio usciranno anche i rispettivi progetti discografici che conterranno il brano sanremese. Per Ermal Meta un disco di inediti, “Non Abbiamo Armi” (Mescal), mentre per Fabrizio Moro un best con 13 suoi grandi successi, riarrangiati e rimasterizzati, più due inediti, “Parole Rumori E Anni” (Sony Music).

In primavera i due artisti saranno in concerto in importanti location: Ermal Meta il 28 aprile al Mediolanum Forum di Assago (MI) e Fabrizio Moro il 16 giugno allo Stadio Olimpico di Roma.

I biglietti per il concerto di Ermal Meta (prodotto da Mescal) sono disponibili su www.ticketone.it e nei punti vendita abituali. Per info www.mescalmusic.com. Radio 105 è media partner ufficiale di “NON ABBIAMO ARMI – IL CONCERTO”.

I biglietti per il concerto di Fabrizio Moro (prodotto da F&P Group) sono disponibili su www.ticketone.it e nei punti vendita abituali. Per info www.fepgourp.it. RTL è media partner ufficiale di “FABRIZIO MORO – STADIO OLIMPICO 2018”.

Tra le nuove proposte a Sanremo la ventiduenne Chanty

La ventiduenne giovane cantautrice ligure Chanty presenterà a Sanremo, nella sezione Nuove Proposte, Ritornerai, brano già in rotazione radiofonica, dalle atmosfere etniche per il suo aver vissuto in questi anni tra Africa, Taiwan, Stati Uniti e Italia. Brano prodotto da Gigi Barocco e arrangiato da Il Delfo, è stato scritto da Chanty e il testo, originariamente scritto in inglese dall’artista italo africana, è stato riadattato in italiano insieme ad Andrea Bonomo e Manuela Speroni, di cui è possibile già vedere il video online per la regia di Federico Fred Cangianiello. A dirigere l’orchestra per Chanty sarà il Maestro Beppe Vessicchio.
Su Deezer è disponibile l’EP “Chanty” (Carosello Records), un assaggio del mondo della cantautrice italo tanzaniana che racchiude nella sua musica sfumature di culture diverse, mescolando vari generi per un risultato che guarda al pop internazionale e al nu soul. Questa la tracklist: “La tua voce”, “Non c’è mai il tempo”, “Ritornerai” e “Tutto quello che ho”.

[adsense]

Chantal Saroldi, 22 anni, nasce da mamma tanzaniana e papà italiano. Vive per qualche anno in Africa, in seguito si trasferisce a Taiwan e poi definitivamente in Italia, a Savona. Chanty racchiude nel suo animo creativo la contaminazione di culture diverse rappresentando una nuova generazione cittadina del mondo. Vivace e curiosa, Chanty si interessa alla musica fin da piccola e studia canto jazz al Conservatorio di Cuneo. Nelle sue interpretazioni trasmette il calore della propria terra d’origine e la sua voce calda è garanzia di sincerità senza compromessi. Vince il Festival Golden Disc, nella sezione Inediti & Cantautori e partecipa anche al concorso per solisti jazz, Premio Massimo Urbani, ricevendo dal presidente di giuria, Enrico Rava, una borsa di studio per il Nuoro Jazz Festival di Paolo Fresu. In occasione dell’Umbria Jazz 2012, Chantal vince una borsa di studio per il programma estivo della Berklee College of Music di Boston. Prende parte anche al concerto d’apertura dell’Umbria Jazz Winter di Orvieto.

Chanty, da più di un anno seguita nella sua crescita artistica dal Management 3esessanta, è recentemente entrata a far parte del roster di artisti della storica casa discografica Carosello Records.

Chanty cover EP

 

Annalisa, esce “Splende” il suo nuovo album dopo Sanremo

Annalisa ha da poco finito di girare il suo primo film da protagonista, Babbo Natale non viene da Nord, con Maurizio Casagrande, ma i suoi impegni sono fittissimi, infatti, sarà in gara al 65° Festival di Sanremo con il brano Una finestra tra le stelle, scritto da Kekko Silvestre e poi in tour ad aprile con due anteprime: l’1 aprile a Milano (Teatro Nuovo) e il 3 aprile a Roma (Auditorium Parco della Musica – Sala Petrassi). Annalisa salirà sul palco vestita Just Cavalli e Roberto Cavalli e il Direttore d’orchestra sarà Diego Calvetti. Nella serata sanremese dedicata alle canzoni della tradizione italiana, Annalisa canterà Ti Sento, successo dei Matia Bazar.

Il 12 febbraio uscirà il suo nuovo album, Splende, già disponibile in preorder su iTunes, contiene, oltre al brano sanremese, anche  i successi “Sento solo il presente” (uscito il 5 maggio scorso e disco d’oro per le vendite),  “L’ultimo addio” (uscito il 19 settembre e tra i brani più trasmessi dalla radio italiane) e la cover di “ Ti sento” . Splende è il risultato di un lavoro di equipe tra diversi autori e la stessa Annalisa, che si presenta nella veste anche di autrice e non solo di interprete, e segna un percorso che la vede protagonista di un progetto di crescita artistica e professionale.

[adsense]

Subito dopo Sanremo, Annalisa incontrerà i fan negli store delle principali città italiane:

16 febbraio a Milano (Mondadori  – Piazza Duomo – ore 17.00);
17 febbraio a Torino (Mondadori –  via Monte di pietà 2 – ore 17.00 );
19 febbraio a Nola (Centro Commerciale Vulcano Buono  Località Boscofangone,– ore 18.00);
20 febbraio a  Roma (Discoteca Laziale via Giolitti 263 –  ore 17.00);
21 febbraio a Firenze (Mondadori Bookstore _ Via De’ Ginori, 19_Firenze- h.17.30);
22 febbraio a Bologna (Mondadori – Via Massimo D’Azeglio 34 – ore 17.00)
23 febbraio a Varese (Casa del Disco di Varese Piazza Podesta n.1- Varese -16.00).

Annalisa

Raf a Sanremo ma il suo nuovo album uscirà ad aprile

Come un Favola è il brano che il cantautore pugliese Raf presenterà al 65° Festival di Sanremo, sua quarta volta sul palco dell’Ariston, dove debuttò nel 1988 con il brano “Inevitabile follia”, a seguire, l’anno dopo, con la hit “Cosa resterà degli anni ottanta” e più avanti, nel 1991, con il singolo “Oggi un Dio non ho”.  Nella serata di giovedì 12 febbraio dedicato alle cover, le più belle canzoni della tradizione della canzone italiana, Raf interpreterà “Rose Rosse” di Massimo Ranieri.
Le esperienze sanremesi passate – racconta Raf – mi hanno insegnato che la competizione serve solo a stuzzicare e coinvolgere maggiormente l’interesse delle persone. Nel mio concetto di fare musica non considero la parola “gara”, per questo oggi sono sicuro che essere sul palcoscenico di Sanremo oltre che importante può essere anche divertente.

[adsense]

Il brano “Come una Favola” di cui è autore, è contenuto nel nuovo album d’inediti che sarà pubblicato il prossimo aprile per Universal Music. Raf torna al grande pubblico con un nuovo progetto scritto e inciso tra gli Stati Uniti e Roma, a tre anni di distanza dall’ultimo album “Numeri”.
Raf s’impone all’attenzione del pubblico italiano nel 1984 con il brano “Self control”. Scritto in inglese per l’etichetta francese Carrere, “Self Control” è una hit internazionale che scala le classifiche di tutto il mondo. La carriera di Raf parte rapidamente e dal 1987 in poi registra un successo dopo l’altro. Autore della canzone “Si puo’dare di più”, vincitrice di Sanremo 1987, ed interprete di molti successi quali “Cosa resterà degli anni ottanta“, “Ti pretendo” , “Interminatamente”, “Oggi un Dio non ho”, “Siamo soli nell’immenso vuoto che c’è”, “Il Battito animale”, “Due”… Raf ha pubblicato ad oggi dodici album inediti. Dal 2014 vive a lavora tra Roma e gli Stati Uniti.

Raf

Simona Molinari, è suo il look più audace di Sanremo 2013 (FOTO)

La cantante Simona Molinari, in gara tra i big con Peter Cincotti, è senz’altro la rivelazione di Sanremo 2013 in fatto di look. Sempre sexy e sensuale è stata eletta la donna che ha osato di più con vestiti e look a questo Sanremo 2013. Ci aveva già stupito la prima sera quando si è presentata sul palco con un tailleur giacca e gonna. Giacca rossa scintillante piena di perline e pietre preziose con un taglio ampio dietro la schiena che metteva in risalto le sue spalle sexy e gonna di color bianco, sempre preziosa, corta che metteva in mostra le gambe.

[adsense]

Poi ha sfoggiato un vestitino cortissimo color argento con spalle ampie e gambe in mostra. Poi un tubino grigio senza spalline e pizzo nero sulle gambe. Il top però l’ha raggiunto ieri sera, per il gran finale di Sanremo 2013, con un vestito da capogiro. Simona Molinari è scesa dalle scale con un vestito fucsia, con decollette in bella vista, spalle scoperte, abbastanza lungo ma con uno spacco vertiginoso su un lato.

Ha osato e ci è piaciuta. Non è stata mai scontata. Sapeva che sul palco di Sanremo 2013 bisognava impressionare non solo con la voce e i testi delle canzoni e non si è lasciata sfuggire questa occasione. E’ stata audace e per questo va premiata. Qui sotto le foto dei suoi abiti.


Bianca Balti, vestiti indossati a Sanremo 2013 (FOTO)

Bianca Balti, la top model italiana, è stata la super ospite della finale di Sanremo 2013 (sotto tutte le foto). Occhi puntati sui suoi vestiti firmati Dolce e Gabbana. Vediamo nel dettaglio i due stilisti italiani quali abiti hanno creato per lei. Bianca Balti è scesa dalle scalinate a piedi nudi, la sua altezza lo permette, e si è presentata sul palco dell’Ariston con un vestito bianco di pizzo con una lunga coda a sirena. Impeccabile il portamento. Peccato per gli orecchini, decisamente molto grandi e pesanti, tutti in oro, che hanno rovinato un po’ il look complessivo. Il secondo vestito era nero, un bolero, bustino con bottoni e pantalone. Tutto rigorosamente in pizzo.

[adsense]

Questa volta ha fatto a meno degli orecchini che però ha risfoggiato con il terzo abito. Anche questo bellissimo e in pizzo, liet motiv di Dolce e Gabbana per questa stagione. Vestito nero molto trasparente con culotte e top a vista e orecchini d’oro a forma di croce che non sono passati di certo inosservati. L’abito più bello però è stato quello per il gran finale.

Spettacolare pizzo rosso, mezzo trasparente, messo per la premiazione del vincitore Marco Mengoni (qui il video). Bianca Balti è apparsa molto acqua e sapone. Trucco molto leggero e quasi impercettibile, molto criticato perché almeno a Sanremo 2013 poteva osare un po’ di più.