Gamescom 2017, Wolfenstein II: The New Colossus [il Trailer]

loading...

Nuovi amici con cui neutralizzare i malvagi usurpatori.


B.J. Blazkowicz torna in Wolfenstein II: The New Colossus, e sarà accompagnato da nuovi amici con cui neutralizzare i malvagi usurpatori della sua amata patria.

Ferito e appeso al filo della vita dopo le sue battaglie in Germania, B.J. torna in America in pessimo stato. Al suo fianco, il fedelissimo Circolo Kreisau, movimento di resistenza tedesca a cui B.J. si è unito nel primo gioco. Sconfitto il generale Deathshead, B.J. deve riprendere in mano il proprio destino e guidare una nuova resistenza negli Stati Uniti per riconquistare il paese.

“Alla fine di Wolfenstein: The New Order, B.J. era a un passo dalla morte”, racconta il direttore creativo Jens Matthies. “Aveva affrontato Deathshead. Era gravemente ferito. Fortunatamente, i suoi amici non l’hanno lasciato morire. Adesso si sta riprendendo dal grave trauma fisico di quell’esperienza. Non è certo il primo trauma a cui sopravvive, ma il B.J. Blazkowicz di oggi è più afflitto che mai dalle ferite e dall’incedere del tempo. Sente il peso delle cicatrici di una vita passata in prima linea.”

Questa volta la posta in gioco è molto più alta. A parte qualche incertezza in terra d’Africa, il regime nazista sta dominando il mondo. L’America è occupata ormai da 14 anni, e la grande nazione fondata sulla libertà rischia di perdere tutto. Ma B.J. non è preoccupato solo per il suo paese. “La relazione di B.J. con Anya si è evoluta”, dice Matthies. “Aspettano due gemelli, diventeranno genitori.”

“Pertanto, Blazkowicz non combatte solo per il suo paese e il mondo intero, ma anche per il futuro dei suoi bambini ancora nel grembo”, aggiunge il progettista senior Arcade Berg. “La responsabilità che si carica sulle spalle pesa ancora di più. Non può arrendersi, neppure se lo volesse.”

gamescom-wolfenstein-new-colossus

Una scena di Wolfenstein II: The New Colossus

Una nuova rivoluzione

Anya non è l’unica persona che lotta al fianco di B.J. in The New Colossus. Altri membri del Circolo Kreisau lo hanno accompagnato in America, come i preferiti dai fan Seth Roth, Max Hass e Bombate. E tornano anche Fergus o Wyatt. Ancora una volta, dovrete scegliere chi tra i due vi accompagnerà nel gioco, e questa volta la scelta avrà ripercussioni non solo in termini narrativi, ma anche di dinamiche di gioco. Scegliete Fergus e avrete a disposizione il Laserkraftwerk. Con Wyatt, invece, disporrete del Dieselkraftwerk. Queste due armi uniche creeranno momenti di gioco diversi, ma di questo parleremo più avanti.

A bordo di un sommergibile nucleare chiamato “Eva’s Hammer” (che è anche l’hub del gioco), B.J. e i suoi raggiungono varie destinazioni per radunare la resistenza e innescare la prossima Rivoluzione Americana. Ma non sarà così facile. È tornata anche Frau Engel, che intende togliersi… tutti quei sassolini che B.J. le aveva messo nella scarpa.

“Frau Engel ce l’ha a morte con B.J. per alcuni screzi avuti in passato”, spiega Matthies. “Durante le vicende del primo gioco, venne orribilmente sfregiata. E il suo compagno fu ucciso da B.J. Adesso è diventata generale, e farà di tutto per catturare e uccidere Blazkowicz.”

A bordo dell’Ausmerzer, la sua fortezza volante, Frau Engel dà una caccia spietata a B.J., che è diventato simbolo della resistenza e incubo del regime nazista. “Lo chiamano Terror-Billy perché sta realmente mietendo le loro schiere”, dice Berg. “Engel lo vuole uccidere non solo per vendetta personale, ma anche per risolvere un problema che riguarda tutti i suoi alleati.”

Da una Manhattan che si sta rialzando dopo un attacco nucleare, fino al paese di Roswell, passando da New Orleans e altre tappe intermedie, B.J. sfida i nazisti con Frau Engel sempre alle calcagna.

“Il rapporto tra Frau Engel e B.J. si preannuncia piuttosto vivace”, dice Matthies. “È molto interessante e… inquietante.”

L’adunanza della resistenza

In America, gli anni ’60 sono stati sinonimo di rivoluzione culturale. Nell’America del 1961 di The New Colossus, questa rivoluzione è sanguinaria, con frange di resistenza che lottano per contrastare il regime dei nazisti. Come in ogni rivoluzione, il conflitto nasce dall’interno, e B.J. non potrà gestire solo il Circolo Kreisau per liberare l’America.

Abbiamo un nuovo cast di personaggi secondari, rivoluzionari implacabili che da tempo combattono sui loro fronti. Ma reclutare questi soldati trainati da un obiettivo comune e dare inizio alla nuova rivoluzione è un compito complesso. Alcuni, come Horton, leader della resistenza a New Orleans, non hanno fiducia nell’autorità centralizzata. Altri, come Grace, il leader del Fronte Rivoluzionario Nero a Manhattan, combattono contro i nazisti da tempo e non si fidano subito di Blazkowicz e del suo piccolo esercito.
Una cosa è certa: proprio come nel primo titolo, i nuovi alleati di B.J. sono personaggi nel vero senso del termine. “C’è questo nuovo compagno, Super Spesh, che è un vero fenomeno”, dice Berg a proposito di uno tra i suoi preferiti. “È un po’ folle, ma è dalla nostra parte, perciò… evviva!”
Folli o no, B.J. avrà bisogno di tutto l’aiuto possibile dai suoi compatrioti, vecchi e nuovi, per far scoppiare la rivoluzione e riprendersi la propria patria.

“Amiamo i nostri personaggi e ci piace renderli unici e irripetibili”, spiega Matthies. “La squadra che c’era nel primo gioco è stata incredibile, e con The New Colossus introduciamo altre persone molto, molto interessanti.”

Wolfenstein II: The New Colossus sarà pubblicato il 27 ottobre 2017 per Xbox One, PlayStation 4 e PC. Vincitore di oltre 100 premi all’E3 2017, Wolfenstein II: The New Colossus ha ottenuto quattro nomination agli E3 Game Critics Awards (tra cui “Best of Show”) e ha vinto il premio come “Best Action Game”.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *