Rassegna stampa dal mondo del 29 gennaio

In primo piano le manovre di Trump, le proteste e la risposta dal Canada.

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo.

Rassegna stampa

Donald Trump

Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo per fermare l’accoglienza dei rifugiati e limitare l’ingresso di musulmani negli Stati Uniti. L’ordine esecutivo prevede uno stop all’ingresso di rifugiati, eliminando il programma di accoglienza voluto da Barack Obama, e la sospensione per 140 giorni dei visti ai cittadini di sette paesi a maggioranza islamica (Siria, Iran, Iraq, Yemen, Libia, Sudan e Somalia). La restrizione all’ingresso si applica anche a chi detiene regolarmente una green card. L’Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati (Unhcr) e l’Organizzazione per le migrazioni (Iom) hanno lanciato un appello all’amministrazione Trump perché continui ad accogliere rifugiati.

Theresa May ha incontrato il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ad Ankara. La premier britannica è arrivata nella capitale turca dagli Stati Uniti, dove ha incontrato il presidente Donald Trump. Il presidente turco ha annunciato che mira ad aumentare il volume degli scambi tra Turchia e Regno Unito da 15.6 milioni di dollari a 20 milioni di dollari all’anno. May ha annunciato un accordo che prevede l’istituzione di un gruppo di lavoro per aumentare il commercio tra i due paesi in vista della Brexit e ha invitato Erdoğan a rispettare i diritti umani e lo stato di diritto. Al centro dell’incontro anche la questione di Cipro, della Siria e la sicurezza aerea.

Circa 40 soldati Nato turchi hanno richiesto asilo politico in Germania.Secondo quanto riportato dai media tedeschi, si tratterebbe di soldati turchi di alto rango di stanza presso le basi Nato in Germania sospesi dopo il fallito colpo di stato del luglio 2016. Il capo della commissione affari esteri del Bundestag Norbert Roettgen ha dichiarato che le richieste di asilo vengono gestite al di là delle considerazioni di carattere politico. La notizia arriva a pochi giorni dalla visita di stato della cancelliera Angela Merkel in Turchia prevista per il 2 febbraio ad Ankara.

Secondo le Nazioni Unite, la crisi alimentare in Yemen potrebbe trasformasi in carestia entro l’anno. Il sottosegretario generale per gli affari umanitari delle Nazioni Unite Stephen O’Brien ha riferito al Consiglio di sicurezza Onu che due milioni persone hanno bisogno di assistenza alimentare d’emergenza e che la malnutrizione infantile è salita del 63% nell’ultimo anno. La povertà, il conflitto e l’embargo navale imposti dalla coalizione a guida saudita hanno aggravato la situazione. Nel paese 14 milioni di persone soffrono di insicurezza alimentare e circa 2.2 milioni di bambini sono gravemente malnutriti.

Tennis, Serena Williams batte la sorella Venus e vince il suo 23° titolo Grand Slam all’Australian Open. Con il suo settimo titolo australiano, la tennista statunitense Serena Williams ha superato Steffi Graf ed è attualmente la donna ad aver vinto più titoli nell’era Open. Chiudendo la partita con un 6-4 6-4, Serena ha ringraziato la sorella per essere stata la sua ispirazione e il motivo del suo successo.

È morta l’attrice francese Emmanuelle Riva, aveva 89 anni. Riva, malata di tumore, è morta a Parigi il 27 gennaio. L’attrice, che ha avuto una carriera lunga sessant’anni, fu resa celebre dal suo ruolo da protagonista nel film Hiroshima mon amour di Alain Resnais nel 1959 ed è stata candidata all’Oscar come miglior attrice protagonista per il film Amour di Michael Haneke nel 2012. Nonostante la malattia ha lavorato fino all’estate scorsa, girando il film Alma in Islanda ed esibendosi all’Accademia di Francia di Villa Medici a Roma.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *