Rassegna stampa dal mondo dell’8 agosto

In primo piano ancora sbarchi e emergenza migranti e Ong.

rassegna-stampa-news

Migranti

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo.

Spagna. Circa mille migranti subsahariani hanno tentato di prendere d’assalto il “muro” che separa l’enclave spagnola di Ceuta dal Marocco, ma sono stati respinti dalla polizia dei due Paesi. Lo riferisce l’agenzia Efe, precisando che i migranti erano armati di bastoni e lanciando pietre. Almeno tre agenti spagnoli e dieci marocchini sono rimasti feriti.

Italia. Sono dovuti intervenire sia il Colle sia il presidente del Consiglio per provare a calmare Marco Minniti. Il titolare dell’Interno ha infatti disertato il Consiglio dei ministri, dopo le polemiche sulla gestione dei migranti. Un gesto eclatante, che dà la misura di una situazione al limite della rottura e non a caso nella serata di lunedì sia dal Quirinale sia da Palazzo Chigi sono trapelate manifestazioni di sostegno al titolare degli Interni.

Spagna. “Ci hanno sparato addosso”. La Ong spagnola Proactiva Arms accusa la guardia costiera libica, e un video dimostra che gli spari ci sono stati davvero. I colpi d’arma da fuoco sono stati esplosi contro la sua nave da una motovedetta di Tripoli che si trovava davanti alle coste libiche, in acque internazionali.

USA. Il cambiamento climatico sta facendo sentire i suoi effetti sugli Usa, con le temperature in aumento e “quanto il clima cambierà dipende dalle emissioni nel futuro”. E’ il contenuto di un rapporto stilato dagli scienziati di 13 agenzie federali americane, che aspetta di essere approvato dall’amministrazione Trump. Il documento contraddice le affermazioni del presidente americano, secondo cui il contributo dell’uomo al cambiamento climatico è incerto.

USA. “Meno donne ai vertici delle aziende tech? La motivazione è biologica”. Questa tesi, enunciata sulla rete interna di Google, è costata il posto a un ingegnere della società di Mountain View. La vicepresidente per la diversity, la governance e l’integrità, Danielle Brown, ha spiegato che il documento sotto accusa parte “da tesi sul gender che Google rifiuta”. All’interno dell’azienda non sono mancate voci solidali in nome della libertà di espressione.

New York. La metropolitana di New York cade a pezzi, con la maggior parte delle linee oramai obsolete e sempre più a rischio dal punto di vista della sicurezza. Dove trovare i fondi necessari per rimetterla a nuovo? Il sindaco Bill de Blasio non ha dubbi: bisogna far pagare i più ricchi, i tanti Paperoni newyorchesi, molti dei quali un treno della metro in vita loro forse non lo hanno mai visto.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.