Rassegna stampa dal mondo del 9 agosto

In primo piano ancora migranti, minacce terroristiche e minacce dalla Corea.

rassegna-stampa-news

Attentato a Parigi

La rassegna stampa delle notizie di oggi da tutto il mondo.

Parigi. Torna la paura terrorismo, anche se la dinamica deve essere ancora accertata, in Francia, dove un’auto ha travolto un gruppo di soldati Levallois-Perret, alla periferia di Parigi: secondo la Prefettura, almeno sei soldati sono rimasti feriti, e due sono in gravi condizioni. La polizia ha subito iniziato la caccia al veicolo in fuga. Per la Prefettura l’aggressione ai militari è un “atto volontario”. Tuttavia, non si trascura nessuna pista.

Corea. La Corea del Nord è riuscita a produrre con successo una testata nucleare miniaturizzata, entrando in una nuova fase del suo programma atomico. Lo affermano fonti dell’intelligence Usa e un rapporto del ministero della Difesa giapponese. Inoltre Pyongyang, secondo quanto riportano i media internazionali, starebbe considerando un piano per colpire Guam, l’isola statunitense ubicata nell’Oceano Pacifico. Donald Trump è furioso.

Italia. La linea del governo contro l’immigrazione clandestina comincia a produrre i primi risultati, “vince lo Stato e perdono gli scafisti”. Queste le parole del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Il codice di condotta per le Ong, ha aggiunto il premier, “è un pezzo fondamentale di una strategia, che sta producendo, piano piano dei risultati” il che vuole dire “che vince lo Stato e perdono gli scafisti e i trafficanti di esseri umani”.

Cina. E’ di 13 morti e 175 feriti il bilancio ancora provvisorio del forte terremoto che ha colpito la provincia cinese del Sichuan, causando gravi danni e lasciando un numero ancora imprecisato di dispersi. Al sisma di magnitudo 7 (6.5 seconod l’Usgs, 6.3 secondo l’Ingv) registrato alle 21.19 (le 15.19 in Italia), sono seguite oltre un centinaio di scosse di assestamento sotto magnitudo 4, ma che hanno creato difficoltà alle operazioni di soccorso.

Venezuela. Caos in Venezuela. ​La nuova Assemblea costituente promossa dal governo di Nicolas Maduro si è insediata nell’emiciclo del Palazzo federale legislativo, dove si svolgevano le sessioni del Parlamento unicamerale controllato dall’opposizione, e si è dichiarata organismo supremo. “Il potere costituito è subordinato a questa Assemblea”, ha annunciato la presidente Delcy Rodriguez.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.
loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.