Cinque consigli per una buona tesi di laurea

tesi-di-laurea-consigli

Scrivere una buona tesi di laurea non è facile. Trovare un argomento valido, svilupparlo, sconfiggere il blocco dello scrittore. Come potete vedere, le difficoltà sono innumerevoli, ma a tutto c’è una soluzione, basta usare un po’ di metodo e di astuzia. Oggi vogliamo darvi qualche consiglio pratico per realizzare una buona tesi. Ecco quali sono i cinque principali, secondo noi.

Scegliete l’argomento

Tutti sappiamo come funziona. Si pensa ad un tema, se ne discute innumerevoli volte con il relatore, fino a che non si è individuato l’argomento migliore. A questo punto potete permettervi a lavoro. Prima di partire, cercate di avere tutto più o meno chiaro, preparando uno schema dei vari punti che vorrete toccare, all’interno dell’argomento che avete scelto.



Ritagliatevi il vostro tempo

Non è facile iniziare a preparare la tesi, ma soprattutto non è facile riuscire a ritagliarsi del tempo. Cercate di farlo e fate in modo di essere più regolari possibile. Un paio di ore al giorno, tutti i giorni, potranno farvi procedere in maniera più spedita con la stesura della vostra tesi.

In quelle due ore cercate di non avere vicino distrazioni. Non collegatevi a internet e nascondete il telefono. Il mondo sopravviverà se per un paio d’ore sarete irraggiungibili.

Non abbiate paura della pagina bianca

Quando ci si trova con il foglio bianco davanti non è mai facile. Ma è importante riuscire a mettere per iscritto le vostre idee.

Provate a scrivere un elenco di paragrafi o di argomenti che volete toccare, per ognuno di questi segnatevi delle parole chiave, che poi andrete a espandere con ricerche.

Altrimenti puoi usare il metodo del copia incolla. Leggendo i libri sull’argomento che vi interessa esporre nella tua tesi, oppure cercando siti che poi citerete nelle fonti, sottolineate e copia-incolla le parti più importanti. Ma attenzione, si tratta solo di concetti che poi devono aiutarvi a espandere la vostra tesi. Non dovete riportare concetti, così come sono ma elaborarli e farli vostri.

Pensate alla struttura

Ogni ateneo ha le sue regole, per quanto riguarda la stesura della tesi. In base a quelle del vostro, strutturatela. Quindi introduzione, metodi di analisi, capitoli, contesto di ricerca, teorie di riferimento, descrizione del problema. E poi ancora, descrizione del progetto e conclusioni. Senza dimenticare bibliografia e appendici.



Tre, due, uno…si scrive!

Una volta che il lavoro è organizzato e avrete le idee chiare, è il momento di iniziare a scrivere. Iniziate a esporre le vostre idee sull’argomento che avete scelto, senza paura e senza pensare troppo alla forma. Poi man mano che continuerete a scrivere capirete meglio che strada far prendere al vostro elaborato. Infine, cancellerete i concetti ripetuti più volte e migliorerete la forma.

Speriamo che questo articolo vi possa essere utile, nell’elaborazione della vostra tesi.

Fonte: https://www.tecnograficarossi.it/

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.