Natale: da visitare sempre a Napoli l’ospedale delle bambole

ospedale-bambole-napoli-natale

Per chi ancora non lo sapesse e magari si trovasse a Napoli in questo periodo, consigliamo di visitare San Biagio dei Librai zona riconosciuta per le sue strade storiche, i vicoletti e per l’antica tradizione presepiale, ma anche per il particolare ospedale delle bambole, si proprio cosi, si chiama ospedale delle bambole ma ovviamente non lasciatevi impressionare, nulla a che vedere con il classico ospedale, ma si tratta di un normale negozio sito proprio in San Biagio dei Librai a Napoli.

A vederlo di primo impatto mette un pò di angoscia nel vedere tutte queste bambole, di ogni tipo, dimensione sparpagliate in giro, molte rotte, sporche e abbandonate, ma altre sono sul posto per essere rimesse al mondo dall’artigiano che gestisce la bottega.

[adsense]

Il “pronto soccorso”, aperto ad ogni ora del giorno, opera principalmente sulle bambole, ma sono “ricoverati” anche cavallucci a dondolo, pastori giocattoli rigorosamente artigianali.Sparse un po’ ovunque sugli scaffali, nell’attesa di essere riparate, bambole d’epoca dall’espressione triste e qualche pezzo mancante. Pastori del Settecento e Ottocento, l’epoca d’oro del presepio napoletano, sono in mostra alla rinfusa, insieme a Madonne antiche di rara bellezza. Pupi siciliani alti settanta/ottanta centimetri. Alle pareti attestati di stima, copie di giornali ingialliti e guide straniere che parlano dell’attività dell’unico restauratore di pupattole.

Visitate il sito su cui potete trovare i contatti: www.ospedaledellebambole.it

loading...
loading...
Blogger a tempo pieno. Appassionato di televisione con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre, prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.