“Dead Man/Transpose”, il ritorno dei Sonic Jesus (Audio)

Dead Man e Transpose chiudono un lungo capitolo della storia dei Sonic Jesus.

Le due canzoni sono il risultato di un periodo estremamente creativo e frenetico, vissuto dalla band durante il tour Europeo mentre stavano promuovendo il secondo LP Grace (Fuzz Club Records, 2017).

La scelta di includere elementi new wave anni ‘80 come synth e drum machine scardina ancora una volta il classico vecchio suono. Allo stesso tempo l’urgenza compositiva dietro le nuove canzoni riportano in primo piano alcune delle chitarre psych e fuzzose tipiche di Neither Virtue Nor Anger, il loro primo album.



Dead Man è una furia incontrollata, senza punto di ritorno. Una linea di basso forte mixata con i synth che tratteggia l’atmosfera disturbante e claustrofobica di cui il pezzo è intriso, dall’inizio fino alla fine. Transpose cambia invece direzione, verso territori kraut, un caos che si dissolve velocemente in una jam folk. Il testo racconta come l’essere umano sia teso a degradare sé stesso col passare del tempo, al punto che la solitudine diventa un momento di rifugio nel quale essere confortato da arte, sogni e desideri distanti.

sonic-jesus-audio

“Dead Man/Transpose” cover

La band è attuale impegnata in un nuovo tour europeo. Di seguito le date:

28.11 Paris (FR), Supersonic
30. 11 Mannheim (DE), Kurzbar
01. 12 Charleroi (BE), Le Vecteur
2.12 London (UK), Waiting Room
3.12 Manchester (UK), The Peer Hat
4.12 Newcastle (UK), Trillians
6.12 Ghent (BE), De Ruimke
23.12 Firenze (IT), Glue
18.01 Wien (AT), Disbach
19.01 Zurich (CH), Rochwoche
20.01 Bulle (CH), EbullitionSonic Jesus è un progetto musicale formato nel 2012 a Doganella di Ninfa (Latina).

sonic-jesus-audio

© Emanuele Manco

Il successo internazionale comincia sin dal principio, con il debutto su Fuzz Club Records (Sonic Jesus EP, 2012) andato immediatamente sold out e lo split con la storica band statunitense dei Black Angels (Split Single N°5, 2014).

Dopo aver partecipato due volte al celebre Reverb Conspiracy, al Cosmosis con i Jesus & Mary Chain, all’Eindhoven Psych Lab e al Reverence Festival, Sonic Jesus ha calcato i palchi di tutta Europa suonando con Damo Suzuki, Dead Skeletons, A Place To Bury Strangers e Singapore Sling, di cui ha aperto i concerti europei.

L’attesissimo primo LP Neither Virtue Nor Anger (Fuzz Club Records, 2015), interamente prodotto e registrato nel proprio studio, conferma l’abilità di Sonic Jesus di trascendere e rinnovare generi e forme, tutte condensate in un imponente doppio album.

Il nuovo album intitolato Grace (Fuzz Club Records, 2017) oltrepassa i confini già battuti, spingendosi verso orizzonti melodici trascinanti e ritmiche pulsanti meravigliosamente moderne.

Fonte: Comunicato stampa.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *