Rassegna stampa da tutto il mondo del 21 aprile

Le principali notizie di oggi da tutto il mondo in breve.

rassegna stampa

La regina Elisabetta compie gli anni

Si teme una strage di migranti nel Mediterraneo. Un barcone che trasportava un numero imprecisato di persone, la maggior parte delle quali provenienti dal Corno d’Africa, è affondato al largo di Tobruk, in Libia, vicino al confine con l’Egitto. I 41 migranti che sono stati tratti in salvo sull’isola greca di Kalamata parlano di almeno 500 vittime, ma non ci sono ancora conferme da parte della guardia costiera italiana né da quella greca. L’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati ha raccolto le testimonianze dei superstiti. Se il bilancio delle vittime fosse confermato, sarebbe la peggior strage di migranti dell’ultimo anno.

La Commissione europea ha presentato nuove accuse contro Google.L’azienda avrebbe violato le leggi sulla concorrenza dell’Unione europea perché spinge i produttori di telefoni e gli operatori di telefonia mobile a privilegiare le sue app, come Gmail e Maps, sugli smartphone che hanno il sistema operativo Android. Se giudicata colpevole, Google rischia una multa fino a 7,4 miliardi di dollari.

Secondo un tribunale di Oslo, Anders Breivik ha subìto un trattamento inumano. Breivik, autore nel 2011 degli attentati di Oslo e dell’isola di Utøya, ha fatto causa al governo norvegese per il trattamento che gli è stato riservato. La giudice norvegese Helen Andenaes Sekulic ha riconosciuto che il regime carcerario di Breivik (in isolamento da cinque anni) si può considerare ”inumano o degradante”. Nella sentenza è anche specificato che lo stato non ha violato il diritto di Breivik ad avere una vita privata e una vita familiare. Respinta infine la richiesta del condannato di riprendere il controllo della sua corrispondenza.

Italia al 77° posto nel rapporto di Reporters sans frontières sulla libertà di stampa. Nel rapporto è indicizzata la libertà di stampa di 180 paesi. Al primo posto c’è la Finlandia, all’ultimo l’Eritrea. L’Italia, settantasettesima preceduta dalla Moldova e seguita dal Benin, perde alcune posizioni rispetto all’anno scorso, a causa del numero di giornalisti sotto protezione e di quelli sottoposti a procedimenti giudiziari.

Un’esplosione in un impianto petrolchimico in Messico ha causato tre morti.Ci sono anche tredici feriti gravi. In seguito nello stabilimento dell’azienda Pemex a Coatzacoalcos, sulla costa atlantica del paese, è scoppiato un incendio, da cui si è levata una densa colonna di fumo. Centinaia di persone che vivono nella zona hanno dovuto abbandonare le loro case e le scuole sono state chiuse.

Due persone sono state bruciate vive in Zambia. Da lunedì sono scoppiati degli scontri di natura xenofoba a Lusaka. Le xenofobia è stata alimentata dalla presenza nel paese dei profughi ruandesi. Dopo tre giorni di violenze il bilancio ufficiale è di due morti e secondo il ministro degli interni, Davies Mwila, si tratta in realtà di due zambiani che sono stati arsi vivi il 18 aprile nella bidonville di Kanyama che si trova alla periferia della capitale.

Il dipartimento della giustizia statunitense apre un’inchiesta legata ai Panama papers. Lo ha annunciato il procuratore distrettuale di Manhattan, Preet Bharara, in una lettera all’International consortium of investigative journalists in cui viene chiesto il sostegno del consorzio. Nella lettera non sono diffusi dettagli sull’inchiesta.

Il Regno Unito festeggia il 90° compleanno della regina Elisabetta. In tutto il paese sono previsti omaggi e celebrazioni. Inoltre sono state pubblicate tre nuove foto ufficiali della regina, di cui una con i nipoti.

Stamattina a Roma i dipendenti dell’Atac scioperano per quattro ore. Lamobilitazione nell’azienda del trasporto pubblico dura dalle 8.30 alle 12.30 e interesserà l’intera rete di tram, autobus, metropolitana e ferrovie locali.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *