La notte di Roma di Carlo Bonini e Giancarlo De Cataldo

Roma è in fiamme (non ancora letteralmente ma ci siamo vicini)

lanottediroma

Questo romanzo rappresenta idealmente il seguito di Suburra (degli stessi autori).
Tutto parte dalle macerie morali e materiali che il Samurai (uno dei protagonisti del precedente romanzo) ha lasciato in eredità ai cani sciolti della sua banda.
Gli stessi che vogliono spartirsi, ancora una volta, le spoglie della lupa.

Il circo che si muove attorno ai protagonisti è popolato dalla solita squallida accozzaglia di esseri senzienti?!
Privi di morale etica e aspettative di lunga vita questi subumani popolano le pagine di un racconto drammaticamente prossimo alla realtà.

Venghino Siori&Siore Venghino!! abbiamo politici grufolanti, escort dannate, avvocati striscianti, faccendieri vari.
Ve li serviamo con una spruzzata di nazistoidi coglioni.
Da bere vogliate gradire la specialità della casa, il fiele di chi tenta di sopravvivere a dispetto delle carogne che prosperano.

Se avete sentito parlare della “terra di mezzo” (non di tolkieniana memoria ma di capitolina attualità) allora in questo romanzo troverete la ricostruzione credibile di come il malaffare ha contaminato il corpo della lupa.

Gli anticorpi ci sono, ma faticano, e la cura è lunga e dolorosa. A voi il piacere di scoprire ( o veder confermati i propri incubi) di quanto avanti sia il degrado, o forse di quanto siamo incapaci di imparare dal passato.
Buona lettura Cortesi Lettrici & Gentili lettori

Il Vs Bibliotecario

Titolo : La notte di Roma

Autore : Carlo Bonini – Giancarlo De Cataldo

Editrice : Einaudi

Pag. 308

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *