Rassegna stampa dal mondo del 26 aprile

I principali fatti di oggi da tutto il mondo in breve.

Rassegna stampa

Chernobyl

Gli statunitensi al voto per le primarie in cinque stati della costa est. I candidati alla nomination democratica e repubblicana per le presidenziali di novembre si scontreranno in Connecticut, Delaware, Maryland, Pennsylvania e Rhode Island. Hillary Clinton e Donald Trump sono ancora i favoriti, anche se i due avversari di Trump, Ted Cruz e John Kasich, hanno stretto un accordo per ostacolare la nomination del milionario.

L’estrema destra vince il primo turno delle presidenziali in Austria. Lo confermano i risultati preliminari. Norbert Hofer del Partito della libertà austriaco (Fpö) ha conquistato il 35,3 per cento dei voti. Al ballottaggio affronterà Alexander Van der Bellen, un indipendente appoggiato dai Verdi, fermo al 21,3 per cento.

Giornalista di una rivista lgbt ucciso in Bangladesh. L’uomo, attivista per i diritti gay e caporedattore della rivista Roopbaan, è stato ucciso a colpi di machete nel suo appartamento nella capitale Dhaka. Insieme a lui è stata uccisa un’altra persona e una è stata ferita. Due giorni fa un professore universitario era stato ucciso da presunti jihadisti.

Arrestati giornalisti e attivisti che indagavano sulle sparizioni forzate in Egitto. La reporter Basma Mostafa, che aveva intervistato la famiglia presso la quale erano stati trovati i documenti di Giulio Regeni, è stata fermata insieme a dei colleghi in piazza Tahrir. Il 24 aprile è stato arrestato Ahmed Abdallah, direttore della Commissione egiziana per i diritti e le libertà. Abdallah aveva documentato centinaia di casi di sparizioni forzate nel paese. Le autorità egiziane stanno indagando anche sulla Reuters, che ha da poco pubblicato un articolo sul caso Regeni.

L’Arabia Saudita approva un piano di riforme economiche. L’obiettivo del paese è ridurre la sua dipendenza dal petrolio e diventare indipendente dal greggio entro il 2020. L’Arabia Saudita, messa sempre più in difficoltà del crollo del prezzo del petrolio, adotterà varie misure tra le quali il taglio dei sussidi energetici.

La città di Cleveland condannata a pagare 6 milioni di dollari per l’omicidio di Tamir Rice. La città statunitense dovrà risarcire la famiglia del ragazzino nero di 12 anni, ucciso da un poliziotto bianco nel novembre 2014 mentre stava maneggiando una pistola giocattolo. L’annuncio è arrivata dopo che le istituzioni hanno trovato l’accordo con i legali della famiglia Rice.

Alle elezioni in Serbia ha vinto il partito del premier Aleksandar Vučić. I conservatori del Partito del progresso serbo (Sns) hanno vinto nettamente le elezioni anticipate, raccogliendo il 49 per cento dei voti. La vittoria è stata confermata dallo stesso Vučić.

Il governo messicano ha ostacolato l’inchiesta indipendente sulla scomparsa dei 43 studenti. L’ha stabilito una commissione internazionale di esperti, che indaga sulla scomparsa degli studenti a Iguala, nello stato di Guerrero. Gli esperti hanno negato la versione fornita dal governo, secondo la quale gli studenti sarebbero stati uccisi da una gang locale, e hanno dichiarato di aver scoperto torture nei confronti delle persone arrestate per l’omicidio. Hanno detto inoltre di aver subìto depistaggi da parte delle autorità governative.

Beyoncé ha pubblicato un nuovo album. Il disco si intitola Lemonade ed è stato registrato in collaborazione con Kendrick Lamar, James Blake, Jack White e altri artisti. Al momento si può ascoltare solo sul servizio di streaming Tidal, ma sarà presto disponibile anche su iTunes.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.