La Terra sta diventando più verde? Lo dice uno studio di Nature Climate Change

terra più verde

Sembra un controsenso no? Si parla tanto di riscaldamento globale, disboscamento di molte zone del nostro pianeta ad opera dell’uomo e poi ecco uno studio della rivista Nature climate change che parla di un aumento del verde sul nostro pianeta rispetto a 33 anni fa grazie all’incremento di anidride carbonica che per essere assorbita dalle piante c’è stato un adeguamento delle stesse che hanno generato di conseguenza più verde, ma alcuni esperti ritengono che questo sia un fenomeno destinato a diminuire nei prossimi anni perchè non basta l’anidride carbonica ma occorre più acqua e fosforo affinchè questo incremento di verde si mantenga e magari aumenti ancora.

Anche perchè l’aumento di anidride carbonica non è normale e molto naturale ma sempre dovuto ai drastici cambiamenti climatici: a ciò sarebbe stato dovuto il drammatico cambiamento climatico avvenuto fra i 53 e 34 milioni di anni fa, nell’epoca dell’Eocene, con una temperatura di 14 gradi superiore a quella attuale. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’Università di Southampton grazie alle testimonianze conservate nei resti fossili dei microrganismi che allora popolavano gli oceani.

La ricerca è importante sia per comprendere il clima del passato, sia per prevedere quello futuro. Analizzando gli antichi sedimenti oceanici e i livelli di Co2 tuttora presenti, i ricercatori hanno confermato l’ipotesi che l’anidride carbonica ha causato l’estremo riscaldamento in quell’epoca remota. Ennesima dimostrazione questa di quanto l’ecosistema planetario sia complesso e imprevedibile.

Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *