Rassegna stampa dal mondo del 30 aprile

Le principali notizie di oggi da tutto il mondo in breve.

rassegna stampa

Naufragio in Libia

Ripresi i combattimenti ad Aleppo, in Siria. I mezzi d’informazione locali hanno dichiarato che i ribelli hanno bombardato una moschea nella zona di Bab al Faraj, controllata dall’esercito, uccidendo otto persone. Un raid dell’aviazione siriana ha colpito una clinica. Il 27 aprile era stato bombardato un ospedale sostenuto da Medici senza frontiere: nel raid sono morte 50 persone. Secondo l’ong Osservatorio siriano per i diritti umani, almeno 202 persone sono morte nell’ultima settimana nella città.

Verso una nuova inchiesta per corruzione contro il presidente sudafricano Jacob Zuma. L’alta corte di Pretoria ha giudicato “irrazionale”, e dunque da rivedere, una decisione presa nel 2009 di abbandonare per vizio di forma 783 accuse per corruzione, frode e truffa contro Jacob Zuma, in relazione a un contratto per la vendita di armi.

Il governo italiano ha annunciato le nuove nomine ai vertici della sicurezza.Il prefetto Alessandro Pansa è stato nominato al  vertice del Dis, il Dipartimento delle informazioni per la sicurezza. Franco Gabrielli, attuale prefetto di Roma, è stato nominato capo della polizia al posto di Pansa. Alla guida dell’Agenzia informazioni e sicurezza interna (Aisi) è stato scelto il generale dei carabinieri Maio Parente.

Precipita un elicottero sulle coste norvegesi: 13 morti. L’incidente è avvenutonei pressi della città di Bergen. Le autorità locali, dopo la fine delle operazioni di salvataggio, hanno confermato che non ci sono sopravvissuti. I passeggeri dell’elicottero sono tutti dipendenti dell’azienda petrolifera Statoil. Tra le vittime c’è anche un italiano, ha confermato la Farnesina.

Per il Pentagono i bombardamenti contro l’ospedale di Kunduz non sono stati un crimine di guerra. Il raid contro la clinica di Medici senza frontiere, avvenuto il 3 ottobre 2015, ha causato 42 morti. Per i vertici dell’esercito statunitensesi è trattato di un errore umano e tecnico. Ci saranno solo delle sanzioni disciplinari, e nessuna accusa penale, nei confronti di 16 militari statunitensi.

Nuovi scontri a Parigi tra polizia e manifestanti. Dopo una giornata di proteste contro la riforma del lavoro, ci sono stati disordini nella capitale nella notte tra il 28 e il 29 aprile quando le forze dell’ordine hanno cercato di allontanare da place de la République centinaia di manifestanti del movimento Notte in piedi. Ventisette persone sono state fermate, delle quali ventiquattro sono state tenute in custodia. Sono state annunciate nuove proteste per il 1 maggio, due giorni prima che cominci l’esame della legge in parlamento.

Trovato l’accordo per un governo di minoranza in Irlanda. Fine Gael, il partito del primo ministro Enda Kenny, ha trovato un’intesa con il principale partito di opposizione, Fianna Fáil. Il nuovo esecutivo sarà guidato dallo stesso Enda Kenny. Lo stallo nel paese dura da febbraio, dopo che alle ultime elezioni nessuna coalizione è riuscita a conquistare la maggioranza assoluta.

L’amministratore delegato del New York Times denunciato per discriminazione. Mark Thompson è accusato da Ernestine Grant, 62 anni, e Marjorie Walker, 61 anni, due dipendenti del dipartimento della pubblicità, di aver creato un ambiente dove si è discriminati in base all’età, al sesso e al colore della pelle. Nella class action presentata a un tribunale di New York le donne, entrambe nere, sostengono che sotto Thompson e la vicepresidente Meredith Levien, i dirigenti del gruppo sono diventati “sempre più bianchi e più giovani”.

Il biodiesel inquina più del gasolio convenzionale. Secondo uno studio dell’organizzazione ambientalista Transport & Environment, il carburante prodotto con l’olio di palma è il più dannoso, perché produce fino al triplo di anidride carbonica rispetto al diesel di origine fossile. Altri biocarburanti, soprattutto quelli di generazione avanzata, sono meno inquinanti. Lo studio è stato promosso dalla Commissione europea per verificare se l’uso dei biocarburanti è utile nella lotta ai cambiamenti climatici.

loading...
Blogger, articolista. Sono un appassionato di televisione in genere con maggiore attenzione alle serie tv soprattutto americane. Scrivo praticamente da sempre prima cominciando con racconti brevi thriller e horror. Oggi scrivere è una passione ma anche un lavoro a tempo pieno. Mi occupo anche di attualità, green e lifestyle. Sono un appassionato di lettura, cinema e adoro in modo sconfinato i gatti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *